Telemaco

 

Stampa certificati con Telemaco, nuove modalità per richiedere carta e bollini

 

 


 

TELEMACO è un servizio on-line che permette agli utenti registrati di:

  • Inviare pratiche al Registro Imprese;
  • Interrogare le banche dati della Camera di Commercio
  • Richiedere elenchi merceologici di imprese

 
Come ottenere l'abilitazione a Telemaco
 

Per potere utilizzare il sistema TELEMACO l’utente deve prima di tutto essere abilitato al servizio.

 

L’abilitazione a TELEMACO si ottiene sottoscrivendo una apposita convenzione con Infocamere S.C.p.A., da stipulare presso la Camera di Commercio, denominata Telemaco Pay.

Il modello di convenzione va compilato e spedito ad Infocamere con le modalità descritte nella pagina http://www.registroimprese.it/registra-ri 

La firma della convenzione comporta il rilascio di una USER e di una PASSWORD che consentiranno di accedere ai servizi TELEMACO, cioè l'abilitazione all'invio telematico delle pratiche nonché la possibilità di richiedere visure, certificati, copie di bilanci e atti depositati, elenchi merceologici di imprese.
 

La consegna del materiale di consumo (carta per i certificati, bollini, eventuale lettore) da parte nostra avviene sempre di persona nelle mani di un soggetto dell’impresa/studio, nel momento in cui ci viene portata la fattura che attesta l’effettuazione del primo versamento sul conto Telemaco (che ricordiamo è possibile solo tramite carta di credito). Tale fattura arriva al cliente per e-mail il giorno successivo al versamento.

 

Accesso a Telemaco

Una volta ottenuta l’abilitazione all’accesso Telemaco è necessario collegarsi al sito di Infocamere, all’interno del quale si trovano tutte le istruzioni per amministrare il proprio conto - tramite Carta di Credito - e dotarlo di un fondo tramite il quale verranno pagati bolli, diritti di segreteria e spese di invio telematico.

 

La spedizione di una pratica telematica, infatti, comporta l’assolvimento virtuale dell’imposta di bollo diferenziata in base alla forma giuridica:

  • € 17,50 per le ditte individuali;
  • € 59,00 per le società di persone;
  • € 65,00 per le società di capitali;

indipendentemente dal numero degli atti, delle pagine e del modello.

 

Poiché non sono previste altre modalità di versamento dei diritti, sarà necessario prestare attenzione al momento della costituzione del fondo, distinto in due sottoconti, uno per il versamento dei diritti di segreteria e dell’imposta di bollo - dunque più consistente -, l’altro per il pagamento della tariffa dovuta per la spedizione della pratica (€ 2,50 per pratica con la convenzione Infocamere tramite la Camera di Commercio.

 

Note tecniche su software, hardware e formato dei documenti

Per utilizzare TELEMACO occorre disporre di un PC con collegamento internet, almeno 64Mb di RAM almeno 100 Mb di spazio disco disponibili.

Requisiti del browser:
Per accedere a Telemaco si raccomanda di installare un browser di ultima generazione, il funzionamento è comunque garantito a partire dalle seguenti caratteristiche minime:

  • Microsoft Internet Explorer 6,0
  • Firefox 2
  • Safari 3

Non si può garantire il completo buon funzionamento dello strumento nel caso di utilizzo di versioni precedenti.
 

E' necessario possedere l’abilitazione al sistema TELEMACO,  aver installato il software Fedra (in distribuzione gratuita sul sito di Infocamere alla voce Fedra e Arianna), disporre di programmi per la conversione dei documenti in formati leggibili cioè .Tif oppure .Pdf, aver installato il software Dike; disporre di un dispositivo di firma digitale, disporre di uno scanner per documenti da inviare telematicamente

Come inoltrare la pratica telematica

Per inoltrare una pratica è necessario innanzitutto elaborarla con FEDRA (un software gratuito di Infocamere, che consente di predisporre in modo rapido e semplice le domande di iscrizione, modifica e cancellazione da presentare al Registro Imprese) o con altro software conforme alle specifiche tecniche approvate con Decreto del Ministero per le Attività Produttive del 31/10/2003.

 

Il software di FEDRA si può scaricare gratuitamente dall'apposita sezione del sito di Infocamere, nel quale sono disponibili anche le specifiche tecniche e le informazioni relative all’installazione e all’uso del software. Successivamente, completata l’elaborazione, la pratica va trasmessa al Registro Imprese con il sistema Telemaco, attraverso cui saranno assolti anche l’imposta di bollo e i diritti di segreteria.
 

La spedizione della pratica prevede sempre l’utilizzo della smart card almeno del legale rappresentante; se il soggetto che provvede alla spedizione è diverso dal legale rappresentante è necessario che la pratica sia sottoscritta con firma digitale anche da chi provvede alla trasmissione telematica con apposita delega. Il sistema delle deleghe deve essere gestito con i codici da utilizzare secondo le indicazioni fornite dal software FEDRA. E’ il classico esempio di uno studio che provvede alla spedizione di pratiche per conto dei suoi clienti: in tal caso, oltre alla firma digitale del legale rappresentante e degli altri soggetti obbligati, è obbligatoria la firma digitale anche del titolare dello studio incaricato della spedizione.
 

Se il legale rappresentante non è ancora in possesso della propria smart card, o sia impossibilitato a provvedere, potrà delegare, tramite apposito modello di procura, un procuratore che ne sia provvisto ad elaborare ed inoltrare la pratica mediante le modalità sopra descritte.
 

L’invio della pratica telematica, pur modificando totalmente le modalità di inoltro, non comporta nessuna variazione di sostanza, nel senso che non cade l’obbligo di allegare atti o altri documenti. Sarà pertanto necessario continuare ad allegare documenti ed atti previsti dalla legge o dal codice civile, anche se con formato diverso rispetto al cartaceo, secondo le seguenti modalità:

  • allegare alla pratica Fedra un documento informatico nei formati leggibili dal sistema telematico (.pdf - .tif - .rtf) - (l’estensione .doc oppure .xls di un documento rispettivamente in formato Word o Excel non è leggibile e neppure sicura, pertanto tali documenti vanno convertiti nei formati leggibili dal sistema telematico prima del loro invio telematico);
  • effettuare una copia con lo scanner dell’atto o del documento da allegare alla pratica;
  • sottoscrivere mediante dispositivo di firma digitale i documenti e gli atti allegati (ciò è possibile con l’utilizzo del software Dike prima dell’elaborazione della pratica oppure in sede di elaborazione della pratica stessa direttamente da FEDRA).


I file contenenti gli atti e i documenti allegati alla pratica devono essere elencati nell'apposito riquadro RIEPILOGO del software Fedra.

 

N.B. Gli atti devono necessariamente riportare la dicitura di conformità ai libri sociali e la dicitura relativa alla modalità di assolvimento dell'imposta di bollo.


Altre modalita’ di presentazione delle pratiche al Registro Imprese

  • pratica digitale: la presentazione della domanda/denuncia e degli atti che l’accompagnano avviene tramite la consegna all’ufficio Registro Imprese di un floppy disk ove sono memorizzati i documenti informatici, sottoscritti con firma digitale.

 
Numeri utili e guide

Servizio Assistenza Registro Imprese - SARI

Telemaco: 

  • Numero telefonico Arianna Plus e Telemaco in generale : 199 50 20 10 Customer Care dal lunedi' al venerdi' dalle ore 8.00 alle ore 20.00, il sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00 

 

 

Per modifica dati anagrafici contratto Telemaco: modifiche.anagrafiche@infocamere.it

 

 

Voci collegatepratiche telematiche, telemaco

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.4/5 (85 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria TouringSARIdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia