Home > Comunicazione e Informazione > Primo piano > Turismo, la Camera di Commercio di Perugia punta al rilancio

Turismo, la Camera di Commercio di Perugia punta al rilancio

uploaded/Immagini/Primo piano 2017/fabriziofratini.jpg

 

La Camera di commercio di Perugia ha incontrato, il  5 luglio scorso a Roma, gli operatori umbri del turismo, la stampa e i colleghi delle altre regioni; un workshop per favorire l'incontro tra operatori turistici e visitatori.

 

Grazie agli incontri promossi dalla Camera di Commercio di Perugia, l'Umbria mette in mostra le sue eccellenze e prova a invertire una tendenza negativa, per tornare protagonista nella classifica delle destinazioni dei viaggiatori.

 

Per illustrare le diverse proposte è stata scelta la sala conferenze dell'associazione della Stampa Estera in Italia. Con il presidente Philip Willan che ha accolto Fabrizio Fratini, vice segretario Generale della Camera di Commercio di Perugia, Simona Fanelli, esperta di percorsi e Micaela Rengo di Umbriasì, si è parlato delle meraviglie intatte dei luoghi, delle eccellenze dell’enogastronomia, dell'inestimabile patrimonio culturale e religioso e della varietà di un’offerta ricettiva integrata armoniosamente con il contesto, che rendono l'Umbria una meta ideale in qualsiasi stagione.

 

La diversificazione nel marketing turistico appare la carta vincente; una regione che possiede forti attrattori ambientali e culturali e tantissime aree tematiche, dal trekking alla spiritualità fino ad arrivare all'enogastronomia.

 

Il nuovo programma di promozione turistica della provincia di Perugia e dell’intera Umbria, rappresenta la continuazione di un quadro di attività che da sempre la Camera di Commercio dedica al comparto turistico, nella consapevolezza che questo rappresenti, nella sua trasversalità, un fondamentale fattore di sviluppo dell’economia regionale. 

Lo scopo degli incontri tra gli operatori turistici umbri e quelli del Lazio, in una sede prestigiosa come quella dell'Associazione della stampa Estera in Italia, è quello di mostrare che gli eventi sismici che hanno colpito lo scorso anno una piccola parte del territorio non costituiscono un ostacolo all'accoglienza dei visitatori che – stando ai dati recentemente forniti da Bankitalia – proprio fino al giorno del terremoto avevano scelto in gran numero l'Umbria. L'incremento fino al 24 agosto era del 7,3 per cento a livello regionale. Nel dettaglio a trainare l'aumento era lo Spoletino (+23,9), seguito da Eugubino (+14,1) e Folignate (+12,9). Assisi faceva registrare +8 per cento. Il turismo umbro appena prima del terremoto dello scorso 24 agosto stava rifiorendo forte di otto mesi ai massimi livelli dal 2007.

 

Il Programma di promozione turistica della Camera di Commercio di Perugia mette al centro le imprese e ad esse offre una concreta occasione di ripresa: 14 Workshop ed eventi di promozione turistica in Italia e all’estero, 2 Educational Tour in Umbria per operatori turistici e buyers stranieri, giornalisti e opinion leader.

 

Primo passo del programma inaugurato a Roma, il workshop destinato agli operatori turistici del Lazio, da sempre regione italiana turisticamente molto vicina all’Umbria. Settecentodiecimila presenze nel 2016, ci convingono delle potenzialità che questo mercato possa esprimere, e non a caso,  tra le regioni italiane, il Lazio è il nostro primo cliente. Gli operatori della domanda selezionati, si incontreranno con le nostre imprese e con esse ricercheranno ogni possibilità di individuare e potenziare, all’interno dei propri cataloghi commerciali, l’offerta turistica tardo estiva e autunnale, sia della provincia di Perugia che dell’Umbria”.

 

Lungo l'elenco delle eccellenze che verranno presentate direttamente dagli operatori. Dai siti patrimonio dell'Unesco, ai numerosi borghi e città medioevali che consentono un'esperienza ricca dal punto di vista storico-culturale, artistico ed architettonico, si arriva alla natura. L'Umbria ha un "cuore verde e blu", che permette di fruire di numerose attività all'aria aperta e sport outdoor anche grazie al lago Trasimeno e ai parchi nazionali e regionali, allo stile di vita autentico, agli eventi religiosi, ai cammini.

 

E con l’enogastronomia umbra, si arriva all’alta eccellenza: basti pensare al tartufo nero, al prosciutto di Norcia, nonché a vini come il Sagrantino di Montefalco ed ai numerosi prodotti DOP e IGP. Il territorio vanta inoltre eventi di fama internazionale come UmbriaJazz, Eurochocolate e tanti altri ancora. 

Voci collegateazione promozionale, flussi turistici, operatori turistici, promozione, turismo

Esprimi il tuo voto:

Rating: 4.0/5 (9 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziafatturazione elettronicaregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeUnica UmbriaAeroporto Internazionale Umbria Umbria TouringSARIdiritto annualeBenvenuta ImpresaAtti depositati dagli agenti della riscossione