Home > Comunicazione e Informazione > Brevi dal territorio > "Il PIL che spaventa". Da uno studio AUR, Agenzia Umbria Ricerche

"Il PIL che spaventa". Da uno studio AUR, Agenzia Umbria Ricerche

 

Se si focalizza l’attenzione sull'andamento del Pil pro capite delle Province di Perugia e Terni, nel confronto con la media dei Paesi europei l’animo può venire assalito da una sorta di sconforto. Oggettivamente i territori umbri arrancano.

Un grafico evidenzia che, la provincia ternana fino al 2004 si mantiene in linea con il dato europeo ma poi inizia una inesorabile discesa: si trova ormai a circa quota -25 rispetto al 100 europeo. La provincia perugina fino al 2009 presenta valori buoni anche se via via decrescenti. Poi, facendo ricorso ad una metafora, inizia il viaggio sott'acqua e l’ultimo dato disponibile fissa il punto di apnea intorno a quota 85. E pensare che nel 2000 era decisamente al di sopra. Qualcosa vorrà pur dire.

 

                                                                  

Vai al sito www.aur-umbria.it

 

Fonte:  Agenzia Umbria Ricerche AUR

 

 

 

 

 

 

Voci collegateinnovazione, PIL, ricerca

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.7/5 (3 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria TouringSARIdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia