Home > Comunicazione e Informazione > Primo piano > "Riparti Perugia!" - il piano di interventi della Camera di Commercio

"Riparti Perugia!" - il piano di interventi della Camera di Commercio

uploaded/Immagini/Icone/logo_piccolo_colori.jpg

  

La Camera di commercio di Perugia ha varato “Riparti Perugia!”, piano di intervento da 5 milioni e 400 mila euro, per sostenere imprese e territorio alle prese con una crisi senza precedenti

 

Il Presidente Giorgio Mencaroni:

“Per un'emergenza epocale, misure straordinarie. La Giunta camerale ha mobilitato tutte le risorse di cui la Camera dispone,  indirizzandole verso obiettivi ritenuti di importanza vitale:  

  • creazione di liquidità per le imprese,  attraverso l’abbattimento del costo degli interessi pagati sui prestiti bancari; 
  • erogazione di contributi a fondo perduto per avviare o riprendere percorsi di innovazione;
  • incentivi sul digitale, per implementare l’uso di piattaforme di e-commerce e per una più ampia adozione di una organizzazione aziendale smart working.  

E ancora, programmi di supporto all’Internazionalizzazione, promozione del made in Umbria interna ed estera, per favorire la ripartenza del turismo e dei consumi; formazione e conoscenza.” 

 
La Camera di commercio, al pari delle altre istituzioni, è stata chiamata a mettere in atto iniziative che contribuiscano, nei limiti delle risorse a disposizione, a fronteggiare le enormi ripercussioni della crisi sul lavoro, gli investimenti, i consumi e, in definitiva, sull’economia reale e sul Pil. 
 
“Riparti Perugia!” è stato approvato dalla Giunta camerale, dopo essere stato valutato in ogni suo dettaglio.
 
Il piano di intervento dispone di una dotazione complessiva di 5 milioni e 400 mila euro: al suo interno un  pacchetto di misure straordinarie e di rapida fruibilità per 3 milioni e 400 mila euro, orientato sulla ripartenza dei settori produttivi colpiti dall’emergenza Covid-19. Nel dettaglio: 1 milione e mezzo per il sostegno al credito - liquidità, 700 mila euro per il digitale - competitività delle imprese, 1 milione e duecento mila per i comparti riconducibili al turismo.
 
Ancora Mencaroni: “Le risorse di “Riparti Perugia!” sono indirizzate per intero verso le nostre imprese, in esclusiva vorrei dire, e questo le rende ben più importanti e significative, anche oltre la loro entità. Ci attendiamo peraltro l’attivazione di un consistente effetto moltiplicatore sui flussi di finanziamento”.
 
 

 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 4.6/5 (9 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria TouringSARIdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia