Home > I mercati esteri > Certificati comunitari di origine

Certificati comunitari di origine

 

News: Modifica al regolamento doganale turco in materia di certificato di origine e di circolazione A.TR.

News: Commercio estero, obbligo di menzionare il Paese di origine nei certificati per la Turchia 


 

Emergenza Corona Virus: nuova organizzazione dei servizi   


 

Dal 1° giugno 2019 la domanda di rilascio del certificato di origine deve essere presentata esclusivamente con  modalità telematica utilizzando l'applicativo InfoCamere CERT'O.

 

CERT'O è il servizio che la Camera di commercio di Perugia mette a disposizione degli utilizzatori di Certificati di Origine per l’invio telematico delle loro richieste.

 

La compilazione del documento avviene attraverso la procedura informatica CERT'O, al termine della quale i dati del certificato e i documenti allegati vengono trasmessi telematicamente allo sportello camerale per l’istruttoria. I dati trasmessi alla Camera devono essere firmati digitalmente; il richiedente quindi deve essere dotato di un dispositivo per la firma digitale e del relativo software di firma.

 

Lo sportello telematico della Camera di commercio, completata l'istruttoria, produce il documento cartaceo da consegnare al richiedente.

 

All’interno della procedura CERT'O è possibile selezionare la sede presso cui ritirare i certificati secondo i seguenti orari:

  • sede centrale di Perugia Via Cacciatori delle Alpi 42

dal lunedì al giovedì 09.00 – 13.00 e dalle 15.00 alle 17.30 - il venerdì dalle 09.00 alle 13.00

  • sede di Città di Castello - Via Vittorini

dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 12.30

  • sede di Foligno - P.zza San Francesco 3

dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 12.30

 

Per tutte la informazioni e le istruzioni sulle modalità di compilazione e di invio della richiesta del certificato di origine tramite lo sportello telematico è possibile consultare il sito dedicato al servizio

 

Vai al manuale per l’utente

 


Il Certificato Comunitario di Origine è un documento destinato a provare l’origine delle merci per fini doganali e commerciali nei rapporti tra la Comunità europea e i Paesi terzi (vale a dire al di fuori dell’Europa Comunitaria). Infatti, a seguito dell’attuazione del mercato unico in vigore dal 1° Gennaio 1993, il certificato di origine non viene più rilasciato per i rapporti commerciali intra-comunitari, per i quali è sufficiente la fattura di vendita delle merci (Principali riferimenti normativi: Regolamento CEE 2454/93 del 2-7-1993).

 

Documentazione da allegare


Merci di origine di Paesi della Comunità Europea

  • qualora lo speditore abbia prodotto o abbia effettuato nella propria azienda l’ultima trasformazione, o la lavorazione sostanziale della merce esportata deve produrre copia della fattura di vendita;
  • qualora lo speditore non sia produttore, o non abbia effettuato nella propria azienda l’ultima trasformazione, o la lavorazione sostanziale della merce esportata, deve unire al formulario copia della fattura di acquisto della merce la quale, fra l’altro, deve contenere la dichiarazione del venditore circa l’origine della merce venduta.

Merci di origine di Paesi terzi
E’ necessario produrre copia del Certificato di Origine della merce.


Certificati di origine per scambi extracomunitari


Il certificato di origine è composto da un formulario, realizzato su carta autocopiante e formato da un modulo su carta arabesca (certificato originale), tre moduli su carta gialla (copie) e un modulo su carta rosa (domanda).
Per ottenere il formulario l’interessato deve presentare richiesta alla Camera di Commercio, Ufficio commercio Estero, nella cui circoscrizione il richiedente ha il proprio domicilio, se si tratta di persona fisica, o dove ha la sede legale o unità locale operativa, se si tratta di impresa, società o Ente morale; la domanda va presentata per iscritto (su un foglio di carta intestata della azienda e firmata dal titolare della ditta o dal legale rappresentante se trattasi di società) indicando la quantità dei formulari richiesti. All’atto di presentazione della richiesta l’interessato deve esibire un documento di riconoscimento.
L’Ufficio consegna gratuitamente i formulari annotandone nella lettera di richiesta i rispettivi numeri di serie.

 

Istruzioni compilazione formulario

Facsimile certificato di origine

 

Voci collegatecertificati commercio estero, commercio estero

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.2/5 (114 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia