Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > La Camera di Commercio: 175 anni di Storia

31-01-2011

La Camera di Commercio: 175 anni di Storia

 

 

 

   

E’ tra gli enti di più antica istituzione nell’ordinamento istituzionale regionale: la Camera di Commercio di Perugia viene insediata a Foligno ad opera dello Stato della Chiesa il 12 giugno 1835. Sono trascorsi 175 anni e oggi la Camera di Commercio ha celebrato questo suo Anniversario con una manifestazione tenuta al Centro Servizi Camerali di via Mazzini a Perugia cui sono intervenute le massime autorità regionali.
Da quel 12 giugno 1835, la Camera di Commercio di Perugia è stata protagonista e testimone di molteplici cambiamenti politici, economici e sociali, fino alle recenti riforme – quella del 1993 con la legge 580 e la più recente del 2010 - che ne hanno riconosciuto il ruolo di corpo intermedio della società e la sua "autonomia funzionale".
La manifestazione del 175° Anniversario ha avuto il suo momento centrale in un dibattito, coordinato dal giornalista Federico Fioravanti, che ha visto gli interventi del Presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni, del Presidente Unioncamere Nazionale Ferruccio Dardanello, di Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia, dell’Assessore regionale Franco Tomassoni, che ha portato il saluto della Presidente Catiuscia Marini a Bruxelles per un impegno istituzionale, del Prof. Pieluigi Daddi, preside della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Perugia e di Aviano Rossi, vicepresidente della Provincia di Perugia. Presenti Parlamentari umbri, rappresentanti degli enti locali, sindaci della provincia di Perugia, esponenti del sistema camerale locale e di altre regioni del Centro Italia, membri del Consiglio e della Giunta della Camera di Commercio di Perugia.
Lo Stato della Chiesa istituisce la Camera di Commercio nel 1835 e sceglie per la sua sede Foligno, centro commerciale tra i più importanti dello Stato. Essenzialmente per due motivi, come ricorda il Prof. Roberto Segatori del Dipartimento Istituzioni e Società dell’Università degli Studi di Perugia “uno di tipo logistico, in quanto snodo viario con 3 incroci decisivi, Flaminia, Lauretana e Perugina, e dalla fine degli anni ’60 dell’800 anche centro ferroviario importante lungo la Roma – Ancona e testa della bretella Foligno – Terentola. E il secondo motivo per la sua fiorente economia”. La Camera di Commercio approda a Perugia nel 1926, nel Palazzo Gallenga, con Giovanni Buitoni, in qualità di commissario straordinario, che ne gestirà il passaggio a Consiglio provinciale dell’economia, nuova denominazione dell’ente. Quando nel 1927 nasce la provincia di Terni, l’ente si differenzia su base provinciale, una Camera di Commercio a Perugia e una a Terni.
(Ampio excursus storico già inviato alle redazioni).


Il Presidente della Camera di Commercio Giorgio Mencaroni ha aperto la manifestazione per il 175° Anniversario dell’Ente perugino ricordato come oggi la Camera “si è trovata ad operare nel pieno di una congiuntura economica fra le peggiori di sempre, che tuttavia non ha limitato ma al contrario ha reso ancora più forte ed incisiva la sua azione di sostegno e stimolo alla economia provinciale”.
Ancora il Presidente Mencaroni: “La Camera di Perugia in questi anni ha interpretato a pieno il proprio ruolo istituzionale, proponendosi come interlocutore diretto del sistema delle imprese. Ci siamo impegnati a fondo sulla strada dell’innovazione e con l’avvio della Comunicazione Unica abbiamo compiuto un passo decisivo verso la semplificazione amministrativa, conquistando il traguardo dell’impresa in un solo giorno”.
“Per ciò che riguarda l’internazionalizzazione e la promozione all’estero delle nostre imprese è stato riconosciuto un ruolo fondamentale alle nostre Camere di Commercio. Basti pensare che lo stesso Ministro Frattini o il Viceministro Urso in più circostanze hanno ribadito che le Camere di Commercio debbono essere la porta d’ingresso per quello che riguarda la promozione e l’internazionalizzazione all’estero e le ambasciate italiane all’estero le porte di uscita delle nostre imprese. Credo che questo sia un riconoscimento fondamentale al sistema camerale. Con un pizzico di orgoglio tengo a precisare che la Camera di Commercio di Perugia è stata in questo contesto un precursore. Infatti non appena insediati nel 2009 abbiamo iniziato a intraprendere e tessere rapporti con la Regione Umbria e con la Camera di Commercio di Terni per giungere alla stesura di 3 protocolli di intesa prima ancora che venisse emanata la legge”.
E nel 2010 nasce il nuovo Centro Estero dell’Umbria con il quale le due Camere umbre e la Regione mettono a disposizione degli imprenditori una struttura nuova, in grado di accompagnarli sui mercati esteri con l’ export e l’ internazionalizzazione.
“Abbiamo mutato radicalmente l’approccio alla“ risorsa Umbria” – ha proseguito Mencaroni - e sono nati progetti e iniziative come il Distretto del cioccolato, il progetto sul settore Arredo-Casa “Italian Living Umbria”, quello sulla tracciabilità dei prodotti tessili “Italian Textile Fashion”, Unica Umbria. Rientra in questa logica l’istituzione del Premio giornalistico Raccontami l’Umbria, ideato per suscitare l’interesse dei media verso la nostra straordinaria regione. Nuovi passi di un cammino già ricco di iniziative: il concorso nazionale Ercole Olivario, la Premiazione del lavoro e dell’Impresa, la Giornata dell’economia”.

 

Il Presidente della Camera di Commercio di Perugia ha poi affrontato il tema delle Infrastrutture, ribadendo un ordine di importanza in cui spiccano ovviamente lo scalo aeroportuale di Sant’Egidio “l’Aeroporto dell’Umbria – ha detto Mencaroni - e non solo di Perugia”. Poi il Quadrilatero per il completamento degli assi stradali tra Umbria e Marche e per il quale la Camera di Commercio si è impegnata a corrispondere per 30 anni un finanziamento che supera i 30 milioni di euro.
Il presidente Mencaroni ha anche annunciato nuove iniziative.
“Stiamo lavorando su una ipotesi di implementazione dei servizi ferroviari per garantire alla provincia di Perugia un raccordo diretto alla rete di Alta Velocità. In accordo e collaborazione con la Camera di Commercio di Arezzo, è allo studio la possibilità di rendere operativo un collegamento che consenta di raggiungere Firenze, e quindi l’Alta Velocità, in un ora o poco utilizzando la linea Foligno – Perugia – Arezzo”. “E per l’Aeroporto di S.Egidio sono stati avviati contatti con gli altri aeroporti di analoghe dimensioni del Centro Italia, alfine di razionalizzare e ottimizzare i collegamenti, servizi e le strategie, ma anche per accrescere la forza contrattuale degli scali nei confronti di compagnie aere e operatori del settore”

Il Presidente di Unioncamere nazionale Ferruccio Dardanello si è soffermato sul ruolo fondamentale svolto dal sistema camerale.
“Nel tempo, il ruolo di istituzione-pioniera che le Camere hanno rivestito in passato non è cambiato” ha detto il Presidente Dardanello. “Pioniera ed affidabile, tanto da ereditare ruoli e funzioni precedentemente svolti da altre amministrazioni”.
“E ciò per la nostra capacità di interpretare - con una continuità centenaria - un ruolo di battistrada dell’innovazione istituzionale. Il passaggio ad un unico registro delle imprese, ad esempio, fu possibile perché le Camere sono state le prime a muoversi nel campo dell’informatizzazione della pubblica amministrazione”.
“Insomma, ha concluso Ferruccio Dardanello, la storia del sistema camerale è la storia di una istituzione nata per rispondere ad esigenze reali di una importante componente sociale, quale è quella del sistema economico, soggetta nel tempo a forti trasformazioni. Seguendo ed assecondando queste trasformazioni, le Camere – pur modificandosi – sono sempre riuscite ad assumere un ruolo importante nella gerarchia istituzionale. La più recente riforma, quella del marzo 2010, ne è una conferma.
 

Il sindaco di Perugia Wladimiro Boccali ha ricordato la stretta e proficua collaborazione cui sono stati sempre improntati i rapporti tra Comune di Perugia e Camera di Commercio. “Siamo una generazione di amministratori – ha detto il sindaco Boccali – chiamata ad operare in condizioni di grandi difficoltà e ristrettezze. E proprio per questo ritengo che la ricerca della massima coesione tra enti e istituzioni rappresenti una strada obbligata che sarebbe colpevole non percorrere a tutti i livelli”.
Interventi di saluto e apprezzamento per l’opera svolta dal sistema camerale sono venuti dall’Assessore regionale Franco Tomassoni e da Aviano Rossi, vicepresidente della Provincia di Perugia

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.5/5 (46 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia