Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Insieme nel Credito - La conoscenza reciproca fa bene agli affari - Seminario

14-02-2011

Insieme nel Credito - La conoscenza reciproca fa bene agli affari - Seminario

 

 

Per iniziativa della Camera di Commercio di Perugia e del Comitato per l’Imprenditoria Femminile si è tenuto il Seminario

 

Insieme nel Credito
La conoscenza reciproca fa bene agli affari

Sono intervenuti Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia, Maria Zappelli Cardarelli, presidente del Comitato per l’Imprenditoria Femminile di Perugia, Danila Bizzarri di ABI, Aldo Dante, direttore Area Centro Banca CR Firenze-Gruppo Intesa S.Paolo, Lorella Spaccini, responsabile Segmento Privati Area Centro Bamca CR Firenze-Gruppo Intesa S.Paolo.


“La conoscenza reciproca fa bene agli affari”: una buona regola generale, ma che diventa assioma quando si parla di credito. E per iniziativa della Camera di Commercio e del Comitato per l’Imprenditoria Femminile oggi si sono incontrati il mondo dell’impresa e quello del credito per parlare, comunicare, confrontarsi. E quindi conoscersi meglio, così da migliorare le proprie relazioni.


Il Seminario “Insieme nel Credito” ha visto la partecipazione di imprenditori e molte imprenditrici, ormai parte rilevante del sistema imprenditoriale, sia nazionale che regionale.
Sono 22.119 le imprese femminili in Umbria, di cui 16.681 nella provincia di Perugia e 5.438 in quella di Terni. I settori ove più alta è la densità di donne imprenditrici sono l’Agricoltura (6.094 imprese in Umbria, 4.735 in provincia di Perugia e 1.359 a di Terni, il Commercio (6.037 imprese in Umbria, 4.328 a Perugia e 1.709 a Terni), le Attività Manifatturiere (1.939 imprese in Umbria, di cui 1.582 a Perugia e 337 a Terni), i Servizi Vari (1.923 imprese Umbria, 1.460 Perugia e 463 Terni), i Servizi di Alloggio e Ristorazione (1.783 imprese in Umbria di cui 1.364 a Perugia, 419 a Terni)”.
 

Il Comitato per l’Imprenditoria Femminile di Perugia – ha ricordato Danila Bizzarri, rappresentante dell’ABI in seno al CIF perugino - è composto, oltre che da un membro del consiglio camerale, da rappresentanti di tutte le organizzazioni di categoria, di AIDDA, dei Sindacati, di Sviluppumbria, dell'Ufficio Pari Opportunità della Provincia e dell’ABI, Associazione Bancaria Italiana”.
“Il Cif - ha detto ancora Danila Bizzarri - nell'ambito proprio della funzione di formazione ha ritenuto opportuno dedicare un momento di approfondimento agli strumenti finanziari ed in particolare all’analisi del rapporto tra banca ed impresa.
Un rapporto che oggi occorre cambiare. Da un lato le banche devono riconoscere i bisogni delle imprese clienti e devono dare loro una risposta in termini di maggiori servizi offerti mettendo a disposizione professionalità in grado di dare vera e propria consulenza ad elevato valore aggiunto, che sovente nessun altro interlocutore riesce a dare”.
Danila Bizzarri ha richiamato la necessità per il sistema bancario di assumere piena consapevolezza che le imprese hanno bisogno di molteplici sostegni, oltre a quello finanziario, e di saper offrire un'assistenza adeguata anche nelle fasi più delicate della vita dell'impresa. “Ma per fare questo – ha concluso Bizzarri - l'impresa deve concretizzare con la banca un rapporto prioritario, fatto di adeguata informativa e di trasparenza nei dati contabili. L'impresa deve presentarsi, farsi conoscere in modo che la banca venga messa nella condizione di decidere tenendo conto di una serie allargata di componenti o, se del caso, essere messa nella condizione di presentare al meglio l'impresa nei centri deputati alla decisione”.
In definitiva, banche e imprese devono riuscire ad avere un linguaggio comune che migliori il sistema di comunicazione.


“In questo frangente così delicato per la nostra economia, il Sistema Camerale regionale ha saputo agire in unità d'intenti per rafforzare il suo sostegno al credito - ha ricordato il presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni. “In concreto, abbiamo finanziato con 275.000,00 € il bando per la Patrimonializzazione aziendale in scadenza il prossimo 31 marzo; per gli Investimenti (macchinari, brevetti ecc.) altro bando con una dotazione di € 150.000,00 (anche questo scade il 31.03.2011). 150.000,00 € sono andati alla Liquidità e altri 100.000,00 € al sostengo ai CHECK UP FINANZIARI.


Nell’anno appena iniziato, abbiamo previsto nel protocollo di intesa con la Regione azioni rivolte al rafforzamento dei Consorzi Fidi e delle Cooperative Artigiane di Garanzia per una cifra complessiva intorno ai 700.000,00 Euro, al finanziamento del Fondo Antiusura,mentre altre risorse sono state destinate alle micro e piccole imprese per la partecipazione ad azioni promozionali all’estero. La Camera di Commercio sta facendo la sua parte”.


Il Dott. Aldo Dante, direttore Area Centro Banca CR Firenze-Gruppo Intesa S.Paolo, nonché rappresentante del sistema bancario all’interno del consiglio della Camera di Commercio di Perugia, ha tracciato il profilo del nuovo rapporto che necessariamente deve istaurarsi tra mondo del credito e della produzione. “Per decenni – ha detto Aldo Dante – banca e impresa sono andati – come dire – d’amore e d’accordo. Fino a 3 anni fa quando la necessità di aderire e applicare nuove regole e poi lo scoppio della crisi finanziaria hanno complicato un rapporto che ora stiamo ricostruendo. E in questa prospettiva sono molto importanti le iniziative di confronto come questa voluta dal Comitato per l’Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Perugia”.


Maria Zappelli Cardarelli, Presidente del Comitato: “Abbiamo voluto fortemente – ha detto Maria Zappelli Cardarelli - il seminario INSIEME NEL CREDITO perché siamo convinti che da parte delle aziende sia molto sentita l’esigenza di un migliore approccio con gli istituti di credito che, in questo momento di passaggio, dovrebbero essere per la nostra economia un motore di sviluppo e invece oggi si presentano come ostacoli da superare. La conoscenza reciproca BANCA – AZIENDA è il primo passo per migliorare i rapporti tra le parti e per consolidare quelli esistenti al fine di garantire uno sviluppo reciproco che giova a tutto il territorio”.
Lorella Spaccini, responsabile Segmento Privati Area Centro Bamca CR Firenze-Gruppo Intesa S.Paolo ha tenuto la relazione tecnica incentrata sul tema “Bancabilità e Autovalutazione”.

 

Voci collegatecredito

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.7/5 (46 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia