Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 59esima Assemblea di premiazione del lavoro e dell'impresa - Anno 2011

17-05-2011

59esima Assemblea di premiazione del lavoro e dell'impresa - Anno 2011

 

 

Camera di Commercio di Perugia

 

 

59esima Assemblea di Premiazione del lavoro e dell’impresa - Anno 2011

 

Riconoscimenti a 27 imprese e 4 lavoratori dipendenti.


Premi al Merito 2011 a Brunangelo Falini, Professore Ordinario di Ematologia all’Università degli Studi di Perugia e agli imprenditori Paolo Galletti e Luciano Nardi Schultze.

 

L’Assemblea è stata aperta dal Presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni.


Sono intervenuti Catiuscia Marini, presidente della Regione dell’Umbria e sindaco di Perugia Wladimiro Boccali.

 

59esima edizione dell’Assemblea di Premiazione del Lavoro e dell’Impresa della Camera di Commercio di Perugina. Istituita nel 1952, la manifestazione offre un pubblico riconoscimento alle Imprese che hanno saputo dare un contributo significativo al progresso economico della provincia di Perugia e ai Lavoratori con 30 anni di anzianità di servizio, di cui almeno 25 trascorsi alle dipendenze della stessa azienda.


Accolti dal presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni hanno presenziato alla cerimonia la presidente della Regione dell’Umbria Catiuscia Marini e il sindaco di Perugia Wladimiro Boccali. Presenti autorità civili e militari, rappresentanti delle Associazioni di Categoria, componenti del Consiglio e della Giunta Camerali, il segretario generale dell’ente Dott. Mario Pera.


“Dal 1952, a un passo dal sessantesimo anniversario – ha ricordato il Presidente Mencaroni - l’Assemblea del Lavoro e dell’Impresa della Camera di Commercio di Perugia scandisce il perpetuarsi dei valori d’impresa e riconosce il lavoro come accezione in cui sempre qualcosa di umano si realizza. Voi, imprenditori e lavoratori, siete gli agenti del progresso, la forza motrice del vostro benessere e di quello della comunità in cui vivete e operate”.


Il presidente Giorgio Mencaroni nella sua relazione (vedi Allegato) ha definito il tessuto imprenditoriale provinciale “sano e fondato su un desiderio di intraprendere e una determinazione che la crisi non è riuscita a sfibrare”. “E ancora una volta – ha detto Mencaroni – dobbiamo dire grazie a chi in tempi così difficili ha avuto il coraggio di investire sulle proprie idee e sulla capacità di realizzarle: chi decide di fare impresa non può permettersi il pessimismo”.


In provincia di Perugia, alla fine del 2010 la base imprenditoriale è tornata a crescere e a ritmi superiori alla media nazionale. Le imprese registrate sono salite oltre la soglia delle 74.000 unità e il bilancio tra le aziende nate e quelle che hanno cessato l’attività ha fatto registrare un aumento di 716 unità: è il saldo migliore dal 2006. Un risultato di rilievo “perché – ha sottolineato Mencaroni - di quelle 716 imprese, 533, i 2/3 sono società di capitali, con organizzazioni compiutamente strutturate: spalle solide adatte a sostenere l’impatto competitivo del mercato”.


Le dimensioni d’impresa restano comunque estremamente ridotte e frammentate e questa condizione favorisce il ristagno di problemi sistemici che possono essere superati soltanto con un cambio di mentalità, di cultura, da parte degli imprenditori. Giorgio Mencaroni: “In primo luogo da parte di quelli che grazie alle loro capacità hanno saputo costruire e occupare significative quote di mercato. Penso alla costruzione di reti di impresa che superino gli individualismi e la separazione, in un’ottica di “collaborazione”. Più che una opzione possibile, le reti appaiono come un necessità categorica”.


Altro tema caldo toccato dal presidente della Camera di Commercio, il rapporto tra mondo della produzione e sistema bancario. “Ieri – ha annunciato Mencaroni - si è compiuto un passo importante sul fronte delle garanzie offerte al sistema delle imprese umbro. La Giunta regionale ha approvato il regolamento per la concessione dei contributi ai Confidi dell'Umbria. E cio' in attuazione del protocollo d'intesa sottoscritto lo scorso anno tra Regione, Camere di commercio di Perugia e Terni e Unione regionale delle Camere di commercio dell'Umbria con il quale ci siamo impegnati a sostenere il processo di rafforzamento dei sistemi regionali di garanzia fidi, attraverso contributi annuali ai fondi rischi, per almeno un milione mezzo di euro dalla Regione e 750mila congiuntamente dalle Camere di commercio di Perugia e Terni”.

 

Attenzione particolare Giorgio Mencaroni ha dedicato all’emergenza occupazione “che continua a preoccupare, anche se alla fine del 2010 in provincia di perugia la caduta si è arrestata. Purtroppo la debole ripresa non è ancora in grado di ricreare nuovi posti di lavoro”.


31 i premiati dell’edizione 2011: 27 imprese e 4 lavoratori dipendenti. 3 i Premi al merito conferiti a Brunangelo Falini, Professore Ordinario di Ematologia all’Università degli Studi di Perugia e agli imprenditori Paolo Galletti e Luciano Nardi Schultze.

 

In allegato il testo della Relazione del Presidente della Camera di Commercio Giorgio Mencaroni, gli elenchi dei premiati e le motivazioni.

 


 

 

 

 

Voci collegate, premiazioni

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.9/5 (57 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia