Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > L'Umbria nel bicchiere - Territori, Vigne, Vini e Cantine

19-05-2011

L'Umbria nel bicchiere - Territori, Vigne, Vini e Cantine

 

 

Giovedì 19 maggio 2011, presso la Libreria Feltrinelli di Perugia a partire dalle ore 18 saranno presentati gli appuntamenti di Cantine Aperte 2011 e la guida pubblicata dalle Camere di Commercio di Perugia e Terni L’UMBRIA NEL BICCHIERE Territori, Vigne, Vini e Cantine

Curatore della guida il giornalista enogastronomico Antonio Boco, foto di Pierpaolo Metelli.

 

Grazie alla confermata collaborazione tra Movimento Turismo del Vino, Librerie Feltrinelli e Gribaudo Gusto e con la media partnership di A Tavola ritorna nel 2011 l’appuntamento con la tradizione e il piacere del buon vino in libreria. Nella seconda metà di maggio, tanti incontri con gli appassionati del Gusto nelle Feltrinelli delle principali regioni italiane per presentare in anteprima gli appuntamenti di Cantine Aperte 2011. Giovedì 19 maggio 2011, presso la Libreria Feltrinelli di Perugia sono stati presentati gli appuntamenti di Cantine Aperte 2011 e la guida pubblicata dalle Camere di Commercio di Perugia e Terni "L'Umbria nel bicchiere - Territori, vigne, vini e cantine" curata da Antonio Boco con la fotografia di Pierpaolo Metelli.


“L’Umbria nel Bicchiere” racconta storie e luoghi del vino umbro di qualità “in un viaggio affascinante attraverso territori, zone e sottozone, verdi colline e gaudenti corsi d’acqua, vigne, filari, cantine, bottiglie e personaggi incredibili. Seguendo il sentiero del vino, ovviamente, ma non curandosi di perdersi, di tanto in tanto, per ritrovarsi in una realtà ancor più bella e suggestiva della precedente”. Le parole di Antonio Boco, giornalista enogastronomico, intervenuto alla manifestazione, definiscono perfettamente lo spirito dell’opera che attraverso 78 Cantine e 240 vini Doc e Docg compone il quadro della enologia regionale, protagonista nell’ultimo quarantennio di un autentico rinascimento che l’ha portata tra le vette qualitative della vitienologia dell’Italia centrale. “Un piccolo miracolo – l’ha definito il grande enologo Daniele Cernilli nella prefazione alla Guida - dovuto in gran parte alla passione dei protagonisti della scena vinicola, che hanno finalmente saputo sfruttare al meglio le potenzialità di una piccola ma meravigliosa regione qual è l’Umbria”.


E proprio alla rappresentazione di un “unicum” che le Camere di Commercio di Perugia e Terni hanno voluto si ispirasse “L’Umbria nel Bicchiere”, che difatti tocca i tanti terroir regionali e i grandi vini che vi si producono, parla degli uomini che coltivano viti e fanno vino, si ferma in cantine di ogni angolo della regione, segue i segni, le tracce di un genius loci regionale inteso come somma di tante eccellenti diversità.
Fortemente voluta, condivisa e realizzata dalle Camere di Commercio di Perugia e Terni, “L’Umbria nel Bicchiere” ha fatto il suo debutto nazionale all’ultimo Vinitaly di Verona. ”L’Umbria nel Bicchiere” trasmette l’intimo piacere di una scoperta: gli indirizzi, i produttori, i numeri del vino umbro di qualità. Ma anche le immagini del territorio dove nasce un prodotto di eccellenza, gli scrigni artistici da scoprire ad ogni passo, la forza di tradizioni millenarie, una cucina povera e straordinaria. Il vino racconta la terra, la terra spiega il vino. E come scrive nella prefazione il presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni “Questa guida alla qualità del vino umbro – perché sullo sfondo abbiamo voluto restasse sempre l’immagine dell’Umbria - è rivolta a chi già frequenta questa terra e ai tanti turisti che impareranno a conoscerla. Servirà a ricordare: l'Umbria è un gusto che rimane. Un retroterra che portiamo dentro di noi, come quel vino assaggiato in cantina.


“L’Umbria nel Bicchiere” fotografa l’operosità e la dinamicità del mondo vitivinicolo umbro in cui circa 4000 conduttori producono oltre 500.000 ettolitri di vino certificato su una superficie a vigneto intorno ai 7800 ettari. Numeri quantitativamente di modeste dimensioni rispetto al livello nazionale, ma i caratteri qualitativi sono di prima fascia. “Ed è questa – ricorda Antonio Boco - la chiave di lettura scelta per affrontare il viaggio a tappe dell’”Umbria nel Bicchiere” tra le più belle realtà del vino regionale, un mosaico affascinate, tutt’altro che compiuto e forse per questo in grado di sorprendere di continuo”.


“L’Umbria nel Bicchiere” è divisa in sei capitoli che difatto corrispondono ai terroir regionali: ALTOTEVERE, IL CANTICO DEL VINO, LE TERRE DEL SAGRANTINO, TODI E I COLLI MARTANI, IL TRASIMENO, ORVIETO. Per ognuna delle 78 cantine visitate viene tracciato il profilo d’azienda e evidenziate le caratteristiche del terreno, i vitigni utilizzati, una valutazione del vino prodotto. E ovviamente gli indirizzi e i contatti, se è possibile visitare la cantina e se si effettua vendita diretta.
 

Allegati

 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.5/5 (43 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia