Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > "Pane Libera Tutti" nelle Scuole a Lievitazione Naturale

24-11-2011

"Pane Libera Tutti" nelle Scuole a Lievitazione Naturale

 

 

 

 

 

 

MISTER P il pane supereroe fa “Pane Libera Tutti” nelle Scuole a Lievitazione Naturale.

 

Al Centro Congressi dell’Hotel Giò di Perugia 400 bambini hanno partecipato alla giornata inaugurale del programma didattico “Pane Libera Tutti” che da domani proseguirà fino a maggio 2012 nelle scuole primarie del Comune di Perugia.


L’iniziativa della Camera di Commercio di Perugia e dell’Ufficio Scolastico Regionale intende avvicinare i bambini al buon pane artigianale che mai dovrebbe mancare sulle nostre tavole.


Guidati dal supereroe Mister P i bambini hanno seguito le tracce del pane più buono che ci sia, dal chicco di grano alla cottura.


Giorgio Mencaroni, presidente Camera di Commercio di Perugia:
“Spezzare il pane e sentirne il profumo è un piacere semplice, che sa di buono, un piacere antico, ma sempre nuovo.
Vogliamo educare i bambini alla cultura del pane - molto più di un semplice prodotto alimentare - e al consumo del buon pane artigiano, che ogni notte nasce dall’impegno generoso, costante e silenzioso dei nostri fornai.”.

 

 
Accolti dal presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni e dalla direttrice dell’Ufficio Scolastico Regionale Maria Letizia Melina, 400 ragazzi delle scuole primarie del Comune di Perugia hanno partecipato al primo appuntamento di “Pane Libera Tutti” programma didattico incentrato sulla scoperta del pane, il buon pane artigiano, quello che ogni mattina esce dai forni dei panificatori artigiani e arriva sulle nostre tavole fresco, fragrante, genuino. Lo stesso pane che da più di 3000 anni alimenta la vita dell’uomo, la spiritualità, le tradizioni, il senso di solidarietà e di appartenenza.


“Le scuole che hanno aderito al programma – hanno ricordato la direttrice Maria Letizia Melina e la sua collaboratrice Sabrina Boarelli -sono per il 1° Circolo Didattico la Scuola Collodi 1 di S. Sisto con le classi III A e III B, la Collodi 2, con le classi III C e IV B; la scuola Nicholas Green di Lacugnano, classe III A; per il 2° Circolo Didattico, la Don Milani del Villaggio Kennedy, classi III A e III B; Per il 3° Circolo la Scuola Falcone e Borsellino, classi III A e III B; per il 4° Circolo Didattico la Gabelli, classe III A; per il 6° Circolo Didattico:Scuola Lambruschini Moduli III A e III C, Scuola di Olmo classi III A e III B, scuola Cenerente III A; per il 7° Circolo Didattico scuola De Amicis, classi III A, III B e III C; per l’8° Circolo Didattico Leone Antolini, classi III A e III B”.


Al Centro Congressi dell’Hotel Giò di Perugia, i ragazzi hanno incontrato il supereroe del pane Mister P, che li ha avviati “alla ricerca del chicco perduto…” seguendo le tracce di pane a Perugia.


I ragazzi saranno ora chiamati a raccontare il pane inteso come alimento, ma anche come simbolo di una tradizione che l’uomo perpetua dalla notte dei tempi. Il buon pane artigianale del fornaio, quello che ogni mattina esce dal forno e arriva in tutta la sua genuinità, fragranze e freschezza sulle nostre tavole.
“Spezzare il pane e sentirne il profumo è un piacere semplice, che sa di buono, un piacere antico, ma sempre nuovo” ha detto accogliendo gli alunni il presidente Mencaroni. “Credo davvero che questa sia la migliore credenziale del progetto” “Un progetto didattico – ha aggiunto - che abbiamo condiviso con l’Ufficio Scolastico Regionale diretto dalla Dr.sa Maria Letizia Melina, e che intende educare i bambini alla cultura del pane -che è molto più di un semplice prodotto alimentare - e al suo consumo. Vogliamo che i ragazzi conoscano il buon pane artigiano, quello ogni notte nasce dall’impegno generoso, costante e silenzioso dei nostri fornai e panettieri.”


“Pane Libera Tutti” ha proposto nella sua giornata inaugurale uno vero stage per ragazzi condotto dai panettieri artigiani di Confartigianato e Cna e dal Consorzio Agrario Provinciale, durante il quale è stata illustrata la storia di Mister P, l’eroe più buono che ci sia “dal grano al forno, come il chicco diventa pane”. Poi merenda per tutti, ovviamente con Mister P, e ancora con la bocca piena, tutti a cantare e recitare le Filastrocche proposte da Massimiliano Malucchi e Alessandro D’Orazi. “Pane libera tutti!”, si avvale della collaborazione scientifica del Prof. Paolo Brunetti della Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia e del pedagogista dr. Simone Casucci.


L’Azienda Speciale Promocamera, guidata dal presidente Sergio Mercuri, a sua volta cura e gestisce tutti gli aspetti organizzativi.
L’ampio ed articolato progetto prevede inoltre schede informative pubblicate sul sito camerale www.tipicamenteumbria.it , laboratori a cura dei panificatori, da svolgersi direttamente nei forni e in classe, una tavola rotonda scientifica per approfondimenti tecnici e sulla celiachia, un evento da tenere nel prossimo mese di aprile, in cui far conoscere le diverse tipologie di pane e le infinite preparazioni e abbinamenti a base di pane.


Il presidente Mencaroni ha voluto ricordare e sottolineare l’importanza del lavoro del fornaio “un mestiere sicuramente faticoso, che viene svolto principalmente di notte e, spesso, continua di giorno dietro il bancone. Proprio perché è un lavoro che comporta sacrifici, pian piano diminuiscono gli operatori. In realtà, secondo una recente indagine di Assopanificatori, chi sa fare il pane trova subito lavoro e può arrivare a guadagnare cifre considerevoli. Come a dire: pensiamo tanto ad innovare, ma in alcuni casi occorre risalire anche alle proprie radici storico – culturali, in cui figure professionali come il fornaio avevano un ruolo fondamentale nella nostra società”.


Il progetto didattico “Pane Libera Tutti” terminerà nel prossimo mese di maggio con la premiazione dei vincitori del concorso “Alla ricerca del chicco perduto… tracce di pane per Perugia: raccontaci il pane e chi lo produce nella tua città”.


Al termine della giornata inaugurale il presidente della Camera di Commercio Mencaroni ha annunciato la conferma dell’iniziativa anche per il prossimo anno e la possibilità di portare “Pane Libera Tutti” anche in istituti scolastici di altri comuni della provincia.


 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.6/5 (44 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia