Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > "Come comprare e vendere casa"

22-02-2012

"Come comprare e vendere casa"

 

 

“Come comprare e vendere casa”
Regole e suggerimenti per una compravendita senza preoccupazioni

 

Una Guida per favorire la trasparenza nel mercato immobiliare attraverso la diffusione di regole di condotta chiare, uniformi e condivise da operatori, consumatori e imprese. Uno strumento informativo che diventa anche elemento di promozione per il settore immobiliare che anche in Umbria attraversa un periodo caratterizzato da difficoltà e incertezze.


Interventi:
Giorgio Mencaroni, Presidente Camera di Commercio di Perugia
Mario Pera, Segretario Generale Camera di Commercio di Perugia
Adriano Crispolti, Presidente Distretto Notarile Perugia
Giampiero Bambagioni, presidente Collegio regionale Fiaip (Fed. It. Agenti Imm. Professionali)
Bruno Biagiotti, presidente Collegio Fimaa Umbria (Fed. italiana Mediatori Agenti d’Affari)
Alessandro Petruzzi, Presidente Federconsumatori Umbria e Consigliere Camerale

Comprare o vendere una casa è molto più di una semplice transazione tra due parti, è un momento denso di significati che segna la storia di individui e famiglie. La casa è l’obiettivo di una vita che unisce e coinvolge e verso cui siamo spinti non solo da ciò che vediamo, ma anche da ciò che sentiamo. E, ovviamente, comprare e vendere casa è una operazione di grande valenza economica, che deve essere gestita con attenzione, equilibrio, trasparenza, seguendo norme complesse e non sempre di agevole lettura.
“Con la pubblicazione della Guida “Come comprare e vendere casa” la Camera di Commercio di Perugia intende rispondere efficacemente alla sua funzione istituzionale di regolazione e di tutela della trasparenza dei mercati attraverso la diffusione di informazioni semplici e facilmente comprensibili” ha spiegato Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia. “La Guida rappresenta uno strumento in grado di agevolare le transazioni economiche in un settore che presenta regole e procedure complesse e articolate e per questo non sempre del tutto chiare al cittadino”.


Realizzata da Camera di Commercio di Perugia e Borsa Immobiliare dell’Umbria, con il coinvolgimento diretto delle associazioni degli Agenti Immobiliari - Fiaip (Fed. It. Agenti Immobiliari Professionali) e Fimaa Umbria (Federazione italiana Mediatori Agenti d’Affari) che partecipano al Comitato per il Listino e al Comitato di Vigilanza della Borsa Immobiliare Umbra - e delle Associazioni per la tutela dei consumatori, la Guida indica il percorso da seguire a tutti coloro che devono affrontare la scelta dell’acquisto o della vendita della casa. Una operazione che può rivelarsi complicata e insidiosa sotto vari aspetti:


1) Economico. Poiché nella maggior parte dei casi costituisce l’ investimento dell’intero risparmio di famiglia, compreso quello futuro, se il pagamento avviene mediante l’accensione di un mutuo ipotecario o a rate;
2) Tecnico-estimativo, poiché si richiede un appropriato bagaglio di conoscenze per valutare la congruità del prezzo richiesto alle caratteristiche del bene da acquistare;
3) Giuridico - contrattuale, poiché può essere complicato addentrarsi nelle varie clausole negoziali, che sono fonte di obblighi oltre che di diritti;
4) Negoziale, poiché non è sempre semplice selezionare e scegliere i partner contrattuali;
5) Per tutti gli aspetti connessi e collegati all’atto di compravendita, come ad esempio quello legato ai professionisti del mercato immobiliare.


“Come comprare e vendere casa” da tempo in versione on line viene ora affiancata dalla Guida cartacea, ritenuta più adatta a raggiungere quei soggetti – persone anziane, immigrati extracomunitari – che hanno difficoltà di accesso alla rete e scarsa dimestichezza con l’uso degli strumenti informatici.
Ancora il Presidente Mencaroni: “Il testo della Guida è stato sottoposto alle costruttive osservazioni delle associazioni degli intermediari immobiliari e delle associazioni dei consumatori. Il risultato , con il risultato di nato così ì, uno strumento di informazione neutro e imparziale, una guida preziosa per il consumatore, le imprese, gli operatori chiamati a confrontarsi con un susseguirsi di molteplici disposizioni legislative che hanno reso la materia della compravendita immobiliare estremamente complessa, tanto da richiedere un notevole bagaglio di conoscenze che spaziano dall’ambito tecnico-giuridico, alle normative di tipo urbanistico-edilizio, fino alle disposizioni di tipo civilistico sulla conclusione dei contratti di compravendita e alle disposizioni di tipo tributario per quanto riguarda il delicato profilo degli adempimenti fiscali. L’obiettivo è contribuire ad elevare il livello di trasparenza e professionalità in un ambito dai notevoli risvolti sociali ed economici”.

Ma la Guida “Compare e vendere una casa” può avere un forte impatto promozionale sul settore Immobiliare alle prese, anche in Umbria, con le difficoltà legate alla crisi, tradote in cifre dal Segretario Generale della Camera di Commercio di Perugia Dr. Mario Pera.
“Gli ultimi dati parlano di un settore Immobiliare regionale ancora in difficoltà – ha detto il Segretario Pera. Nel primo semestre del 2011 in Umbria sono state concluse 4.346 transazioni, in discesa del 6,2% rispetto al I semestre del 2010. Peggiore la situazione di Perugia rispetto a Terni, con la prima che vede contrarsi le transazioni del 7,8%, mentre Terni contiene la flessione a – 2,3%. La provincia di Perugina prevale ovviamente sul numero assoluto – 3.022 transazioni contro le 1.324 di Terni”.
Il settore Immobiliare umbro mantiene tuttavia intatta la sua centralità: “Basta pensare – ha aggiunto Mario Pera – che nel 2010, pur con una flessione del 2,2%, abbiamo stimato un fatturato del totale delle transazioni immobiliari di circa 1 miliardo e 216 milioni di euro”.
 

Notaio Adriano Crispolti, Presidente Consiglio Notarile Perugia
“Iniziative come questa sono di grande interesse perché contribuiscono a diffondere la cultura della legalità e dell’etica, ma non debbono rimanere fatti occasionali. Occorre soprattutto che siano accompagnate da messaggi chiari e diretti che servano ai cittadini a percepire una effettività di tutela. I notai svolgono la loro funzione con assoluta professionalità: non mancano è ovvio casi negativi, ma è certo che la nostra categoria, a Perugia e in Umbria, ha dimostrato la sua capacità di informare il consumatore e poi, nel caso, di assisterlo nella transazione. Strumenti legislativi demagogici e populisti non giovano al consumatore, così come la confusione dei ruoli. Occorre che ognuno svolga il proprio ruolo, la propria funzione, guardando in primo luogo alla tutela del bene comune. Il Consiglio Notarile di Perugia è pronto a dare tutto l’appoggio possibile per rendere il mercato immobiliare più sicuro e trasparente, e fin d’ora mi metto a disposizione per avviare forme di collaborazione con le associazioni dei consumatori”.

Giampiero Bambagioni, presidente Collegio regionale Fiaip (Fed. Italiana Agenti Immobiliari Professionali
“I mercati sono dinamici e attrattivi se intellegibili e ben regolati. Per questo ritengo che la Camera di Commercio di Perugia nella sua funzione di ente regolatore del mercato abbia compiuto un passo meritorio istituendo la Borsa Immobiliare dell’Umbria. Per capire quanto importante sia per noi italiani il bene casa, basta un dato: i 2/3 della ricchezza delle famiglie è allocata negli immobili.
E per questo occorre che tutti i soggetti a vario titolo coinvolti e interessati al comparto immobiliari ispirino i propri comportamenti alla trasparenza, alla correttezza e alla professionalità.
La Guida è uno strumento che va in questa direzione e il Collegio Regionale Fiaip – che peraltro ha partecipato alla stesura - ne condivide appieno i contenuti e si impegnerà per farla conoscere a tutti i soggetti che operano nel settore”.


Bruno Biagiotti, presidente Fimaa Umbria (Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari
“La Guida ”Come comprare e vendere casa”, che approviamo e condividiamo, si affianca ad altre iniziative adottate dalla Camera di Commercio di Perugina e dalle Associazioni di Categoria indirizzate alla diffusione di una cultura dell’etica e della trasparenza in un mercato, quello Immobiliare, oggi non particolarmente brillante. Siamo impegnati su questo fronte innanzitutto per offrire garanzie al consumatore in una operazione che ha una importanza fondamentale per tutte le famiglie, che impegnano nell’acquisto di una casa 30/40 anni di risparmi. Il sistema di regole che sovrintende alle transazioni immobiliari deve comunque essere osservato con o senza l’intervento di un intermediario immobiliare. Comprare o vendere una casa è un fatto di grande significato la cui gestione non può essere affidata a sprovveduti. Abbiamo partecipato ala realizzazione della Guida e ne cureremo la diffusione, nella consapevolezza che il valore casa è ancora fortissimo, soprattutto in Umbria dove i possessori di casa superano del 2 e passa per cento il dato nazionale”.

Alessandro Petruzzi, consigliere camerale in rappresentanza delle Associazioni dei Consumatori e presidente di Federconsumatori Umbria
“Ho sostenuto e dunque approvo con decisione l’iniziativa della Camera di Commercio di Perugia e della Borsa Immobiliare umbra: la Guida è uno strumento importante a tutela del consumatore cui deve essere assicurata una adeguata distribuzione, a tutti i livelli, ma che, soprattutto, deve essere applicata.
Apprezziamo l’impegno della Camera di Commercio di Perugia che si è distinta per alcune iniziative importanti sul fronte della difesa e tutela del consumatore. Voglio ricordare l’istituzione della Commissione di Conciliazione, che peraltro – prima in Italia – ha sottoscritto un protocollo direttamente con le Imprese per favorire la diffusione dello strumento della Conciliazione. Di rilievo anche la costituzione della Commissione per le Clausole Vessatorie, che sta dando importanti risultati. La Guida è un altro passo importante che interviene in un settore determinante per l’economia italiana e umbra in cui è facile incontrarsi in situazioni particolari e ben poco trasparenti. E’ il caso di 18 famiglie perugine che si sono ritrovare d’improvviso, e certo senza una loro benché minima responsabilità, con una casa che non era più loro. Per rientrare in possesso di qualcosa che avevano già gli apparteneva hanno subito un costo di altri 5/6.000,00.
La Guida che abbiamo contribuito a realizzare può dare un contributo notevole alla diffusione della trasparenza e della legalità per la tutela dei cittadini consumatori”.

Le Associazioni dei Consumatori che hanno aderito all’iniziativa sono: Adoc, Adiconsum, Cittadinanzattiva Umbria, Confconsumatori, Federconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Diesa del Cittadino.

 

 

 

 

La BORSA IMMOBILIARE DELL’UMBRIA è disciplinata da un regolamento specifico che prevede quali organi il COMITATO PER IL LISTINO e il COMITATO DI VIGILANZA, entrambi nominati dalla Camera di Commercio. Il COMITATO PER IL LISTINO ha funzioni fondamentali nell’ambito della elaborazione e diffusione di informazioni economiche relative al mercato immobiliare. Il Comitato si occupa infatti di rilevare i prezzi delle transazioni immobiliari locali e di pubblicare tali rilevazioni nel LISTINO trimestrale, disponibile sia in formato cartaceo sia tramite collegamento telematico al sito della Camera di Commercio di Perugia: i dati ivi contenuti sono un prezioso strumento di orientamento per i cittadini e le imprese nella gestione delle compravendite del settore. La BORSA IMMOBILIARE dell’Umbria fornisce inoltre un servizio stime, si occupa cioè, dietro specifica richiesta, di quantificare il valore di un immobile. Tale attività risponde in modo ottimale alle esigenze di qualsiasi interlocutore: enti pubblici, istituzioni private, operatori del settore e cittadini/consumatori. Il servizio, gestito dalla Direzione della Borsa Immobiliare, si avvale, per la stima, di un pool di periti composto da Agenti Immobiliari accreditati presso la Borsa immobiliare dell’Umbria ed iscritti al ruolo dei periti ed esperti della Camera di Commercio. Ad ulteriore garanzia dell’attendibilità della valutazione immobiliare effettuata, ogni singola perizia viene poi certificata dal Comitato per il Listino attraverso l’apposizione del visto di congruità del Presidente. Il COMITATO DI VIGILANZA, diversamente, esercita un potere di controllo generale sull’attività di Borsa vigilando sul regolare andamento del mercato e sul rispetto delle leggi, dei regolamenti e delle disposizioni della Camera di Commercio da parte degli agenti accreditati.
 

Voci collegatemercato immobiliare

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.7/5 (46 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia