Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Osservatorio sull'Imprenditoria Femminile, anno 2011

08-03-2012

Osservatorio sull'Imprenditoria Femminile, anno 2011

 

 

Osservatorio sull’Imprenditoria Femminile Anno 2011

 

Impresa-donna: nel 2011 in provincia di Perugia 187 imprese in più (+0,9%). In aumento anche l’incidenza delle imprese femminili sul totale delle imprese provinciali: +0,2%.

 

Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia: “Anche nel 2011 il binomio donna-impresa fa un passo in avanti e garantisce un contributo importante alla vita del sistema economico provinciale in questa durissima congiuntura”. Crescono sia in termini assoluti che come peso sull’intera base imprenditoriale provinciale di Perugia. Nel 2011 le Imprese condotte da donne raggiunge quota 18.957, 187 in più rispetto al 2010, con una crescita dello 0,9%.


“Ormai più di una impresa su quattro è femminile: in provincia di Perugia siamo al 25,6% in crescita nel 2011 dello 0,2% e ciò nonostante la pesantissima congiuntura che stiamo vivendo” ha dichiarato il presidente della camera di Commercio di Perugioa Giorgio Mencaroni commentando i dati forniti oggi dall’Osservatorio nazionale sull’Imprenditoria Femminile.
“La nostra è una terra in cui le donne dimostrano di avere una particolare inclinazione verso l’imprenditorialità – ha proseguito il presidente Mencaroni – e difatti la percentuale delle imprese donna sul totale delle imprese è di oltre due punti superiore rispetto alla media nazionale (25,6 contro 23,5%)”.
Nel 2011, anche in termini assoluti, si è riscontrato un incremento: al 31 dicembre 2011 sono risultate iscritte alla Camera di Commercio di Perugia 18.957 imprese condotte da donne, 187 in più in 12 mesi, con un progresso dello 0,9%.

 

Su base nazionale, dal punto di vista dell’organizzazione dell’impresa, l’imprenditoria femminile continua la rincorsa a quella maschile nell’adozione di forme giuridiche meglio strutturate. La crescita del 2011, infatti, è dovuta totalmente alle società di capitale (+7.756 unità) che, pur essendo il 14,8% del totale (tra gli uomini la quota è del 25,1) crescono ad un ritmo del 3,8% ovvero una volta e mezzo quello delle società di capitale maschili (+2,3). In aumento anche le forme cooperative ei consorzi (497 unità in più, pari all’1,4%), stabile l’universo delle ditte individuali, in calo sensibile le società di persone (quasi 2mila unità in meno, lo 0,6%).

 

La Camera di Commercio di Perugia ha sempre sostenuto e stimolato la propensione e fare impresa delle donne “perché siamo convinti – ha detto Giorgio Mencaroni - che nel pianeta donna si trovino in abbondanza capacità, volontà, derminazione e competenza. Per questo sia direttamente, che attraverso il nostro Comitato per l’Imprenditoria Femminle, cerchiamo di stare vicino alle imprese femminili, realtà che hanno raggiunto un peso notevole nel sistema economico, nazionale e locale, ma che soffrono ancora di un notevole deficit di visibilità e di comunicazione rispetto all’imprenditoria maschile”.

 


Imprese femminili e totale imprese: stock, var. % e tasso di femminilizzazione (*) per provincia

Dati Osservatorio

 

 

Voci collegateimprenditoria femminile

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.6/5 (39 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia