Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 05-02-2010 Comitato Giovani Imprenditori: presentato il programma attività 2010

05-02-2010

Comitato Giovani Imprenditori: presentato il programma attività 2010

 

Il Comitato per l’Imprenditoria Giovanile della Camera di Commercio di Perugia, rinnovato nella sua composizione lo scorso mese di dicembre, ha presentato il programma di attività per l’anno 2010. Sono intervenuti tutti i componenti del Comitato, ognuno di loro espressione dei Comitati Giovani Imprenditori delle rispettive Associazioni di Categoria: Angelo De Poi (Assindustria), Cristiano Orlandi (Confapi), Chiara Pucciarini (Confcommercio), Massimo Maiarelli (Confesercenti), Andrea Gambini (Confartigianato), Simone Nodessi (CNA), Matteo Bartolini e Silvano Di Murro (CIA – AGIA), Sara Sposini (Coldiretti), Marco Federici (Confagricoltura).
Ha presenziato il sen. Anna Rita Fioroni (PD), che, prima di ogni altra cosa, ha voluto ricordare l’esperienza vissuta all’interno del Comitato Giovani Imprenditori della Provincia di Perugia. Esperienza condivisa con l’On. Catia Polidori (PDL), impossibilitata ad intervenire, ma che in un suo indirizzo di saluto, ne ha sottolineato l’importanza, definendola “un prezioso bagaglio – ha affermato l’On. Catia Polidori - cui attingere per farmi interprete delle istanze di formazione e di promozione della cultura d’impresa come fattore determinante per lo sviluppo della società”.
“E in questa direzione - ha detto il Presidente della Camera di Commercio di Perugia Ing. Giorgio Mencaroni - è rivolto l’impegno del nostro Comitato Giovani Imprenditori - espressione di un progetto trasversale e innovativo che ricomprende al massimo livello le rappresentanze dei Giovani Imprenditori delle associazioni di categoria di tutti i comparti produttivi. Come Camera di Commercio crediamo e investiamo in questo progetto, nella consapevolezza che se l’impresa costituisce l’elemento propulsore del dinamismo sociale e, soprattutto, dello sviluppo in termini economici del Paese, tanto più tale caratteristica risulterà maggiormente amplificata trattandosi di impresa giovanile, i cui protagonisti, per le doti di vivacità e novità che distinguono l’essere giovani, possono assurgere all’ambizioso ruolo di generatori di futuro”.
Una presenza rimarchevole quella delle giovani imprese in provincia di Perugia: al 31 gennaio 2010, su un totale di 40.127 imprese individuali attive, 10.356 – il 25,8% - sono guidate da imprenditori con età inferiore a 40 anni. Sono invece 10.025 (su un totale di 23.733) le società che hanno un legale rappresentante giovane - sotto i 40 anni – addirittura il 42,2% del totale.
Entusiasmo, determinazione, orgoglio di fare impresa, piena consapevolezza delle difficoltà, ma anche fiducia nei propri mezzi, preparazione, capacità: sono questi i tratti distintivi della nuova generazione di imprenditori – la “generazione sviluppo” come viene definita - rappresentata nel Comitato Giovani Imprenditori della Camera di Commercio di Perugia.
Sergio Mercuri, presidente di Promocamera, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Perugia, chiamata a curare le funzioni di segreteria e coordinamento del Comitato Giovani Imprenditori. “E’ significativo e gratificante – ha affermato Mercuri – che il primo atto ufficiale da presidente di Promocamera sia rivolto ai nuovi talenti imprenditoriali, ai giovani che per i loro elementi distintivi di forte animazione e carica propulsiva, possono e anzi, devono costituire una fucina attiva per nuove idee, che possono fungere da stimolo per proposte interessanti e propositive, che spesso si traducono in modelli innovativi, caratterizzati da inattesi modelli di distinzione”.
“Sono certa che il Comitato Giovani Imprenditori e la Camera di Commercio di Perugia, sapranno contribuire alla diffusione dell’imprenditoria locale, nel segno di una progettualità condivisa cui far discendere innovativi modelli di impresa giovane” ha detto la Senatrice Anna Rita Fioroni, intervenuta alla conferenza “non tanto come parlamentare e madrina – ha detto – ma per l’esperienza maturata in seno ad un Comitato Giovani Imprenditori”.
“Il tessuto economico locale – ha affermato la Sen, Fioroni - è estremamente frammentato e i processi di innovazione possono avere successo soltanto se adeguatamente sostenuti e spronati. Nel nostro territorio, per di più, il passaggio generazionale deve essere gestito con attenzione per non portare alla dispersione di un patrimonio imprenditoriale di notevole profilo”. “A questo proposito – ha proposto Anna Rita Fioroni – potrebbe essere utile monitorare le imprese locali che stanno vivendo questo momento, così da poter fornire loro sostegno e assistenza”.
“Tra i principali obiettivi del Comitato – ha detto Angelo De Poi, portavoce del Comitato – ricordo, in sintesi:
- la promozione della cultura di impresa e dello spirito imprenditoriale, come fondamentale fattore di sviluppo sociale
- lo sviluppo della consapevolezza della funzione economica ed etico sociale della impresa
- l’incentivazione e il sostegno allo sviluppo dei giovani imprenditori, con attività di orientamento e formazione, fornendo strumenti idonei a favorire la conoscenza delle opportunità esistenti per lavorare in proprio
- l’analisi delle caratteristiche, dei bisogni e delle difficoltà delle giovani imprese
- la promozione dello spirito associativo
- il sostegno nel favorire un adeguato ricambio generazionale
- l’attenzione verso il cambiamento che portino a forme innovative di impresa”.
Nell’ambito del ventaglio di queste azioni programmatiche per l’anno 2010, il Comitato Giovani Imprenditori ha previsto interventi ispirati alla concretezza e mirati ai bisogni reali della impresa giovane, e in particolare:
- protocolli di intesa con centri di formazione per l’attività di orientamento e formazione nelle scuole secondarie superiori
- patrocinio al progetto Erasmus per giovani imprenditori, con specifica attenzione all’approfondimento delle conoscenze su processi produttivi e distributivi, vendite e strategie di mercato
- stimolo ad azioni volte a tessere un partenariato con imprese operanti all’estero, anche attraverso accordi tesi da ampliare i settori di interesse con momenti di confronto e scambi
- serie di seminari e workshop, sia su materie di interesse generale che su specifici argomenti settoriali, con predisposizione e diffusione, anche on line, di un quaderno di raccolta sulle tematiche affrontate (primi argomenti delineati: “come relazionarsi con la clientela”; “il rapporto banca impresa”; “come creare capitale umano per generare sviluppo”; “come conservare e sviluppare la fedeltà del cliente” )
- kit di autoapprendimento: semplice strumento, guida sintetica e facilmente fruibile, in grado di orientare il giovane che si avvicina al mondo della impresa.
- azioni di comunicazione sugli sportelli di orientamento presenti nella nostra provincia, presso enti ed associazioni di categoria
- approfondimenti tematici on line mediante accesso con modalità FAD
- indagini e ricerche tematiche (primi argomenti delineati: “studio della domanda e dei bisogni di servizi delle aziende a supporto dell’innovazione”; “come sono percepite le imprese nella provincia di Perugia - da politici, consumatori, giornalisti, stesse aziende ecc. -”; “abbi cura del tuo futuro”).

 

Primo iniziativa del Comitato Giovani Imprenditori della Camera di Commercio di Perugia, un seminario tenuto nel pomeriggio dal Dott. Paolo Sciamanna sul tema "Come relazionarsi con la clientela".

Perugia 05 febbraio 2010

 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.6/5 (45 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia