Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 23-11-2009 Contratti tipo e controllo delle clausole inique

23-11-2009

Contratti tipo e controllo delle clausole inique

 

La Camera di Commercio di Perugia, in attuazione delle disposizioni contenute nell’art. 2, comma 4, della legge di riforma camerale n. 580/93, ha istituito un nuovo servizio rivolto alla collettività delle imprese e dei consumatori, relativo alle funzioni di predisposizione dei Contratti - tipo e di Controllo delle clausole inique che a volte risultano inserite nei contratti.
I rapporti contrattuali tra imprese e tra consumatori e imprese, sono generalmente disciplinati da contratti standard, il più delle volte predisposti da una della parti, che talora comprendono clausole inique che possono creare svantaggio o nocumento per uno dei contraenti.
Da ciò nasce la necessità di elaborare contratti che assicurino un equo contemperamento dei contrapposti interessi delle parti, attraverso la eliminazione delle clausole ingiuste, arbitrarie o vessatorie.
Si tratta, appunto, dei contratti-tipo, cioè di strumenti a carattere preventivo che vengono predisposti per evitare l’insorgenza di contrasti tra le parti contraenti e che consentono di assicurare regole di trasparenza e di equità. La Camera di Commercio di Perugia ha deciso ora di prestare questo servizio a imprese e consumatori, che così potranno disporre di un contratto equo e trasparente in ogni sua parte.
Il nuovo servizio camerale – che sarà totalmente gratuito per l’intero anno 2010 - è il frutto della collaborazione con la Commissione per la regolazione del mercato composta da esperti di diritto civile, le Associazioni di Categoria e quelle per la tutela degli interessi dei consumatori.
In questo stesso ambito si colloca l’altro servizio attivato dalla Camera di Commercio che prevede il Controllo delle Clausole Inique inserite nei Contratti, che può essere attivato da una parte contraente, dalle pubbliche amministrazioni, dalle associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti o da una Associazione di Categoria.
Ricevuta la richiesta di controllo sui contratti tra professionisti o tra professionisti e consumatori stipulati nella provincia di Perugia o aventi ad oggetto una o più obbligazioni da eseguirsi nella provincia, ovvero che abbiano comunque dei riflessi sull’economia locale della provincia, la Commissione per la Regolazione del Mercato della Camera di Commercio di Perugia verificherà l’esistenza o meno di eventuali vessatorietà, iniquità o arbitrarietà delle clausole contrattuali. L’attività si conclude, esperite le audizioni delle parti interessate, con un parere emesso dalla Commissione che invita le parti a modificare o ad eliminare la clausola censurata.
Qualora la Commissione appuri il mancato adeguamento delle parti, può segnalare alla Giunta l’opportunità di promuovere l’azione inibitoria ex art. 37 Codice del consumo (d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206).

 




Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.4/5 (48 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia