Attività mediatori marittimi

 

Registro imprese e artigianato, attività regolamentate: inapplicabilità della tassa di concessione governativa

 

Il 12 maggio 2012 sono entrate in vigore le disposizioni di semplificazione contenute nel Decreto legislativo 59 del 2010, meglio conosciuto come “Direttiva Servizi”, che riguardano il procedimento amministrativo di inizio dell’attività di Mediatore Marittimo.


A partire dal 12 maggio 2012 è stato dunque soppresso il Ruolo Interprovinciale dei Mediatori Marittimi per la sezione Ordinaria.

 

Il Ruolo Interprovinciale rimane in vigore solo per la sezione Speciale riservata ai mediatori marittimi pubblici che sono abilitati ad esercitare i pubblici uffici riguardanti gli incarichi a presiedere alla pubbliche gare per i contratti di costruzione, compravendita, locazione e noleggio di navi e nei contratti di trasporto marittimo di cose.


Le imprese individuali e le società che intendono iniziare tale attività devono presentare una Segnalazione di Inizio Attività (SCIA) all’Ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio dove è stabilita la sede operativa, utilizzando la procedura telematica Comunicazione Unica.

 

La domanda deve essere corredata delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e dell’atto di notorietà riguardanti ad esempio il possesso dei requisiti morali e professionali richiesti dall’art. 7 della legge 478/1968 per l’esercizio dell’attività.


Con le stesse modalità dovranno essere comunicate le eventuali successive modifiche inerenti l’attività e i soggetti in possesso dei requisiti professionali e morali.
Le novità introdotte dai decreti sono esclusivamente di carattere procedurale, pertanto restano immutati i requisiti soggettivi, morali, professionali, tecnici e finanziari prescritti dalla normativa, il cui effettivo possesso sarà verificato dall’ufficio del Registro delle Imprese delle Camere di commercio.

 


Aggiornamento posizione

Le imprese attive già iscritte nell’Elenco sono tenute a inviare in modalità telematica all’ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio nel cui circondario è stabilita la sede operativa, entro il 12 maggio 2013, una istanza di aggiornamento della propria posizione, tramite modello informatico “Mediatori Marittimi” sezione “Aggiornamento posizione RI/REA”, pena l’inibizione alla continuazione dell’attività adottata con provvedimento del Conservatore del Registro delle Imprese.


L’iscrizione nella sezione Ordinaria del soppresso Ruolo Interprovinciale costituisce requisito professionale permanentemente abilitante per l’avvio dell’attività di mediazione marittima.

 



 

Allegati

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.4/5 (68 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia