Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 28-10-2009 Movimprese - III trimestre 2009

28-10-2009

Movimprese - III trimestre 2009

 

Il sistema delle imprese della provincia di Perugia resiste ad una crisi che non demorde e seppur a ritmi contenuti riesce ad espandersi anche nel terzo trimestre di quest’anno.
Al 30 settembre 2009, lo stock delle imprese provinciali iscritte ai registri camerali è salito a 73.353 unità con un tasso di crescita rispetto al trimestre precedente dello 0,21%.
Positivo, anche se contenuto ad un + 0,1%, anche il raffronto con il terzo trimestre di un anno fa, periodo in cui si manifestarono i prodromi della crisi. Da allora la consistenza numerica delle imprese provinciali ha seguito una curva discendente fino al 31 marzo di quest’anno – il punto più basso a 72.951 unità - poi di nuovo in salita, lenta ma costante, verso il dato del 30 settembre 2009 attestato a quota 73.353 imprese in attività.
“La crisi limita, ma non annulla l’espansione della base imprenditoriale provinciale”. Questo il primo commento del presidente della Camera di Commercio di Perugia Ing. Giorgio Mencaroni ai dati di Movimprese sulla nascita mortalità delle imprese per il terzo trimestre del 2009. “Certamente non sono dati esaltanti – ha detto Giorgio Mencaroni - ma in termini numerici, sono comunque positivi e testimoniano della forte capacità delle nostre imprese di stare sul mercato, nell’attesa di agganciare una ripresa che si spera ormai non così lontana”.
“Le imprese stanno mettendo in campo ogni loro risorsa – ha continuato il presidente Mencaroni - ma è evidente che queste condizioni non possono essere sopportate molto a lungo. L’ultima parte dell’anno sarà decisiva e per questo è necessario che tutti – dalle istituzioni nazionali e locali, al sistema del credito - facciano fino in fondo la loro parte”.
Il Segretario Generale della Camera di Commercio di Perugia Dott. Andrea Sammarco: “La rilevazione di Movimprese ha registrato da luglio a settembre 2009 la creazione su base provinciale di 831 nuove imprese a fronte di 721 cessazioni, con un saldo positivo di 110 unità, in calo rispetto a quello del trimestre precedente (+ 284), ma in risalita netta sul primo trimestre dell’anno quando il saldo tra imprese nate e cessate fu negativo di 315 unità”. “E se è vero – ha fatto notare Andrea Sammarco - che negli ultimi tre trimestri abbiamo riscontrato un rallentamento nella costituzione di imprese locali – 1383 nel primo, 1.075 nel secondo, 831 nel terzo trimestre – con altrettanta evidenza emerge una analoga diminuzione delle cessazioni, passate dalle 1.689 dei primi tre mesi del 2009 alle 721 dell’ultimo trimestre rilevato. Un segno questo di solidità ed equilibrio di un sistema imprenditoriale che proprio nei momenti più difficili riesce ad esprimere il meglio di se”.

 

 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.5/5 (48 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia