Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Movimprese III trimestre 2012

18-10-2012

Movimprese III trimestre 2012

 

Movimprese
La demografia delle imprese in provincia di Perugia
III trimestre 2012

 


La recessione è ancora in atto, ma la base imprenditoriale della Provincia di Perugia riesce comunque ad espandersi anche nel III trimestre del 2012.
Il saldo tra imprese nate e imprese cessate è ancora positivo di 160 unità, con un tasso di crescita di +0,22 sul trimestre precedente e di + 0,30% tendenziale rispetto a un anno fa.
Al 30 settembre 2012 lo stock complessivo delle imprese perugine registrate alla Camere di commercio è di 74. 340 unità.

Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia: “I risultati del III trimestre 2012 indicano un rallentamento del ritmo espansivo della base imprenditoriale perugina, ma con un saldo tra imprese nate e cessate che resta comunque positivo. La dinamicità del nostro tessuto produttivo dimostra ancora una volta di essere più forte delle difficoltà congiunturali che le imprese sono chiamate ad affrontare.
Rientra in territorio negativo invece l’Artigianato provinciale, con le chiusure che superano seppur di poco (-12) le nuove aperture”.

 

 


Al 30 settembre 2012 il sistema imprenditoriale della provincia di Perugia si espande di 163 unità e sale ad uno stock complessivo di 74.340 imprese registrate presso la Camera di Commercio di Perugia.
Lo comunica Movinprese, la rilevazione che fissa la dinamica sulla nati-mortalità delle imprese.
Da giugno a settembre 2012 sono nate in provincia di Perugia 784 nuove imprese, mentre 624 hanno cessato l’attività. Il saldo è positivo di 160 unità, pari a un tasso di crescita dello 0,22% rispetto al trimestre precedente e del +0,30% sul III trimestre del 2011.
Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia: “La dinamicità del nostro tessuto imprenditoriale ancora una volta si dimostra più forte delle pesanti difficoltà congiunturali che le imprese sono chiamate ad affrontare. I dati del III trimestre 2012 indicano un rallentamento del ritmo espansivo della base imprenditoriale provinciale, ma il saldo e i tassi di crescita risultano positivi. E conforta vedere che nonostante tutto quasi 9 imprese ogni giorno aprono i battenti, con il carico di speranze e positività che portano con esse. Resta invece in territorio negativo l’Artigianato, dove registriamo nel complesso di tutti i settori un saldo negativo di 12 unità tra imprese nate e cessate”.
Il rallentamento congiunturale rispetto al II trimestre 2012 trova una sintesi nella contrazione del saldo tra le nuove iscritte e le cessate: da aprile a giugno fu di + 367 unità, mentre nel III trimestre ’12 non si è andati oltre un + 160, con un a perdita secca di oltre la metà.
 

Voci collegatemovimprese

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.6/5 (41 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia