Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Giornata del lavoro e del fare impresa - La scuola elevata a lavoro: istruzione e professione mai così vicine

29-10-2012

Giornata del lavoro e del fare impresa - La scuola elevata a lavoro: istruzione e professione mai così vicine

 

 

Camera di Commercio di Perugia - Centro Congressi


"Giornata del lavoro e del fare impresa"

“LA SCUOLA ELEVATA A LAVORO: ISTRUZIONE E PROFESSIONE MAI COSÌ VICINE”

 

La “Giornata del lavoro e del fare impresa” promossa dalla Camera di Commercio di Perugia ha segnato il momento conclusivo del Progetto “Scuola elevata a Lavoro”, voluto e realizzato dalla stessa Camera di Commercio, che ha portato negli ultimi mesi oltre 130 studenti di 14 Istituti Scolatici della provincia di Perugia, all’interno di aziende, studi professionali, negozi, officine, uffici della pubblica amministrazione, per una giornata di autentico lavoro. Sì lavoro vero – e questa è la novità del progetto “Scuola elevata a lavoro” – e non una classica esperienza formativa.


I ragazzi, per un giorno, fianco a fianco con i propri mentor aziendali, si sono calati all'interno dei cicli produttivi, hanno toccato con mano lo svolgersi delle diverse fasi di realizzazione del prodotto e assistito ai processi decisionali attivati dal management delle imprese.


Storie di un giorno, ma storie di lavoro vero, non simulazioni; esperienze vissute da protagonisti: Giulia, 17 anni, studentessa e per un giorno manager, Clizia, 18 anni, studentessa e chimico; Michele, 16 anni, studente e ceramista; Marco, 18 anni, studente e farmacista. Volti e nomi che per un giorno sono entrati a far parte di un mondo che oggi è molto difficile incontrare, soprattutto per i giovani che non vogliono essere confinati in quella che rischia di diventare una “generazione senza lavoro”.


Il Progetto della Camera di Commercio di Perugia “SCUOLA elevata a LAVORO” - una formula di orientamento innovativa in Italia ma consolidata in altri paesi a cominciare da Usa e Canada - ha consentito lo svolgimento di 16 stage in contesti internazionali e 130 Job Day in aziende locali, cui hanno partecipato altrettanti studenti di 14 istituti scolastici superiori della provincia di Perugia, con il coinvolgimento di imprenditori, professionisti e manager pubblici nel ruolo di mentor aziendali.

 

I tirocini, testimoniati direttamente dagli studenti nel corso della “Giornata del Lavoro e del Fare Impresa”, si sono svolti durante a scorsa estate sia all’estero (Londra, Stoccarda), sia all’interno di aziende che operano costantemente in ambito internazionale. Questi stage hanno consentito ai ragazzi di vivere direttamente il contesto aziendale e di acquisire e consolidare nuove competenze specifiche, sia nell’ambito linguistico che nell’ambito disciplinare specifico, così da favorire la crescita della “cultura della sicurezza”.


L'altro elemento portante del progetto, i Job Day che si sono svolti in aziende locali e uffici pubblici dal 1° al 13 ottobre 2012. Nei Job Day gli studenti si sono confrontati sul campo, in presa
diretta, con quella che potrebbe essere la loro professione nel mentre veniva effettivamente esercitata da un lavoratore - l’imprenditore, l’artigiano, il professionista o il dipendente pubblico -
durante una normale giornata lavorativa.


“Senza dubbio il bilancio di “Scuola elevata a Lavoro” è estremamente positivo” ha commentato il Presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni, aprendo i lavori della
“Giornata del Lavoro e del fare Impresa”. “Ed è mia intenzione – ha aggiunto – considerare questa esperienza un punto di partenza piuttosto che di arrivo, perché la centralità del lavoro è oggi uno uno dei principi ispiratori degli interventi della Camera di Commercio e lo sarà anche nei prossimi anni. A partire dalla creazione di un vero e proprio network con le Scuole, l’Università e il sistema delle imprese, per favorire l’orientamento al lavoro e alle professioni e sostenere e promuovere i processi di alternanza”.


Ancora il presidente Mencaroni: “Una esperienza interessante e formativa anche per chi ha svolto il ruolo di mentor: io stesso per un giorno ho accompagnato nella sua giornata di lavoro presso la nostra Camera di Commercio, Giulia, studentessa del liceo classico Plinio il Giovane di Città di Castello. E sono particolarmente soddisfatto anche della risposta convinta venuta dalle imprese e dai professionisti che siamo riusciti a coinvolgere: i numeri testimoniano un grado di partecipazione e di “responsabilità sociale” da parte del nostro sistema economico che, proprio in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando, fa ben sperare e lancia un importante segnale di
solidarietà e di patto forte fra generazioni”.


Le aziende che hanno partecipato ai Job Day sono state selezionate dalla Camera di Commercio, in linea con le aspirazioni e gli orientamenti espressi dai ragazzi, nei settori più diversi quali la
meccanica, la chimica, l’agricoltura, la grafica e la comunicazione, gli studi commerciali, le aziende di servizio in ambito sanitario, i servizi culturali, sociali ed educativi, l’informatica, la ricettività e la ristorazione. Fra i mentor aziendali figurano anche alcune associazioni di categoria (Confcommercio e Confartigianato, tramite Eco.Si. Foligno) ed enti pubblici, quali il Comune di
Gubbio (Biblioteca), il Comune di Perugia (Ufficio servizi educativi e Ufficio adozioni), la Regione dell’Umbria (Provveditorato opere pubbliche), la Banca d’Italia, la Sovrintendenza archivistica e la
stessa Camera di Commercio di Perugia.


La Dott.sa Sabrina Boarelli, dirigente dell'Ufficio Scolastico regionale dell'Umbria, ha definito estremamente produttiva l'esperienza “Scuola elevata a Lavoro” e ne ha auspicato un seguito e
nuove applicazioni. “Siamo convinti ha detto Sabrina Boarelli – che i nostri studenti debbano superare il prima possibile il diaframma che li separa da quella che un giorno si spera diventi
effettivamente la loro occupazione. Esperienze come questa mettono nella migliore condizione per un confronto diretto con il mondo del lavoro e i luoghi del lavoro, un confronto che i ragazzi
devono affrontare senza riserve né condizionamenti”.

 

Sono stati poi gli studenti stessi a salire sul palco per raccontare la propria esperienza di lavoro per un giorno nelle imprese perugine, negli studi professionali e negli uffici della pubblica
amministrazione. Poche frasi, ma chiare e incisive, in forma di slogan. Alessandra 18 anni Istituto Tecnico Industriale: “Non avrei mai immaginato andando a scuola di scoprire un mestiere”; Mauro 15 anni Liceo Artisitco: “Chi avrebbe detto che facendo uno stage avrei capito come si fa una impresa”; Lorenzo 17 anni Liceo Classico: “Partecipando al Job Day mi avvicino adesso ala
professione del mio futuro”; Elisa 18 anni Ist. Tecnico del Turismo: “Ho aderito a Scuola elevata a Lavoro e tra un semestre e l'altro ho conosciuto e mi sono confrontata con i manager di una azienda molto importante”.


“Scuola Elevata a Lavoro”, progetto promosso da Unioncamere nazionale ha visto l'adesione in Italia di 50 Camere di Commercio che hanno realizzato complessivamente 1.800 stage e oltre 2.000 iniziative di JobDay.

 

I lavori della Giornata del Lavoro e del Fare impresa sono stati introdotti e moderati da Giuseppe Castellini, direttore de “Il Giornale dell'Umbria”.


Scarica l'elenco degli Istituti scolatici coinvolti nel progetto


Scarica l'elenco degli studenti partecipanti e delle imprese ospitanti

Voci collegatealternanza scuola-lavoro

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.0/5 (46 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia