Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 30-04-2009 Più facile diventare artigiani: basta una mail alla Camera di Commercio per costituire l'impresa e iniziare l'attività

30-04-2009

Più facile diventare artigiani: basta una mail alla Camera di Commercio per costituire l'impresa e iniziare l''attività

 

Più facile diventare artigiani: basta una mail alla Camera di Commercio per costituire l’impresa e iniziare l’attività.
La Legge Regionale n. 25 del 23/12/08 ha introdotto nuove modalità per l’iscrizione, la modifica e la cancellazione all’Albo Imprese Artigiane che permettono di alleggerire e semplificare l’iter burocratico a carico delle imprese. Il tutto in tempi certi e senza alcun aggravio dei costi.
Il procedimento amministrativo tracciato dalla L.R. n. 25 è stato illustrato alla Camera di Commercio di Perugia nel corso di un seminario rivolto ai Comuni della provincia, alle Associazioni di Categoria Artigiane, alla Commissione Provinciale per l’Artigianato di Perugia, all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.

La Legge Regionale n. 25 del 23/12/08 ha apportato sostanziali modifiche della Legge Regionale n. 42 che disciplina il funzionamento degli organi di autotutela dell’artigianato, in particolare della Commissione Provinciale per l’Artigianato Le nuove norme hanno consentito un deciso alleggerimento della procedura relativa alle domande di iscrizione, modifica e cancellazione all’Albo Imprese Artigiane, che ora debbono essere inoltrate per via telematica alla Camera di Commercio di Perugia e non più ai Comuni.
L’effetto più immediato prodotto dalle nuove norme è l’abbattimento dei tempi di gestione della procedura, con costi invariati a carico dell’artigiano. In definitiva, per costituire una impresa artigiana basta ora una mail inviata alla Camera di Commercio di Perugia che nel giro di poche ore, se non proprio lo stesso giorno, procede all’iscrizione della nuova impresa all’Albo Imprese Artigiane e al Registro Imprese e alla contestuale autorizzazione di inizio attività.
Soltanto in un momento successivo rispetto all’aggiornamento della posizione dell’impresa artigiana la Commissione esaminerà tutte le iscrizioni, modifiche o cancellazioni dall’Albo elaborate in un determinato arco temporale e darà avvio alla fase di controllo e accertamento svolta su un campione estratto corrispondente al 10% delle pratiche inoltrate. In relazione a queste pratiche saranno interessati i Comuni che reperiranno tutte le informazioni necessarie alla chiusura del procedimento.
“Ritengo che questa nuova normativa realizzi una giusta conciliazione tra le esigenze di semplificazione amministrativa e le innegabili necessità di tutela del mondo artigiano” ha detto nel suo intervento Gianni Smacchi, il Presidente della Commissione Provinciale dell’Artigianato. “L’attività amministrativa – ha sottolineato Smacchi – se svolta con modalità snelle ed efficienti e con il primario obiettivo di salvaguardare il rispetto delle regole, la trasparenza del mercato, la corretta concorrenza tra imprese, possa già di per se porsi come un primo contributo per sostenere le imprese e rilanciare l’economia provinciale”.
 
Relazioni tecniche sono state svolte dal Dr. Mario Pera, conservatore del Registro Imprese della Camera di Commercio di Perugia che ha illustrato la normativa nazionale in tema di Comunicazione Unica per la nascita dell’impresa e dalla Dr.sa Maria Elena Milletti, segretario della Commissione Provinciale dell’Artigianato, che ha delineato le modalità in cui sarà articolata la collaborazione tra la Commissione stessa e i Comuni nello svolgimento degli accertamenti presso le sedi delle imprese.
Hanno completato l’esposizione della nuova normativa la Dr.sa Paola Naso, responsabile dell’Ufficio Registro Imprese della Camera di Commercio di Perugia che ha parlato dell’utilizzo della posta elettronica certificata come strumento finalizzato allo scambio di informazioni tra la Camera di Commercio e i Comuni e la Dr.sa Nadia Paesano, responsabile dell’Ufficio Affari Generali della Camera di Commercio di Perugia, che ha presentato l’attività di Assonet,, consorzio costituito tra la Camera e le Associazioni di Categoria per il sostegno e lo sviluppo dell’innovazione tecnologica nelle imprese, soprattutto di piccole dimensioni. In particolare, Assonet cura il rilascio dei dispositivi di firma digitale e si occuperà della divulgazione presso gli operatori del settore del programma “STARWEB”, che nei prossimi mesi renderà possibile l’invio telematico delle pratiche artigiane agli ufficio della Commissione Provinciale Artigianato.

 



 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.4/5 (42 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia