Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 28-03-2009 L'Ercole Olivario 2009 ha scelto i migliori oli di oliva - Extravergini e Dop - d'Italia

28-03-2009

L'Ercole Olivario 2009 ha scelto i migliori oli di oliva - Extravergini e Dop - d'Italia

 

L’Ercole Olivario 2009 ha scelto i migliori oli di oliva – Extravergini e Dop – d’Italia.
E l’Umbria trionfa con due aziende che si aggiudicano l’Ercole 2009 per gli oli DOP (Denominazione di Origine Protetta) nelle categorie Fruttato Leggero e Fruttato Medio.
Grande risultato della Sardegna che conquista due primi e due secondi premi, un primo e un secondo premio oltre alla Menzione Speciale per l’Olio Biologico vanno alla Calabria.
La Puglia si aggiudica un primo posto e il Premio Anphora Olearia per la migliore confezione, il Lazio due secondi premi e la Sicilia un secondo premio.
E’ questa la mappa delle eccellenze olearie italiane tracciata dalla XVIIesima Edizione dell’Ercole Olivario – il premio più prestigioso che si tiene in Umbria fin dal 1993 per iniziativa dell’Unione delle Camere di Commercio e della Camera di Commercio di Perugia.
Alviero Moretti, presidente della Camera di Commercio di Perugia e del Comitato di Coordinamento del Concorso: “Straordinario successo dell’Edizione 2009 dell’Ercole Olivario, che ha segnato il record di partecipanti – 313 provenienti da 17 regioni italiane a vocazione olearia, di cui 87 giunti alla fase finale – e certificato – una volta di più – l’altissimo livello qualitativo degli oli di oliva italiani. L’affermazione di due aziende umbre come naturale ci inorgoglisce e testimonia quanto bene stiano lavorando i nostri produttori”.
 
L’Ercole Olivario, ancora una volta, disegna la mappa del gusto dell’olio Made in Italy e individua i migliori oli d’oliva Extra vergini e Dop (Denominazione di Origine Protetta) d’Italia per la campagna 2008/2009. Un trionfo della qualità, dell’eccellenza, del gusto di un prodotto che è il vero protagonista della tavola degli italiani, ma è sempre più motore dello sviluppo economico di un sistema di imprese che trova oggi, nel legame tra origine e territorio, il punto di equilibrio più alto rappresentato dalla qualità.
E che l’Italia sia la patria dei mille sapori dell’olio di qualità lo dimostra il successo della XVIIesima edizione dell’Ercole Olivario, il concorso nazionale per la valorizzazione delle eccellenze olearie che dal 1993 si svolge in Umbria per iniziativa dell’Unione delle Camere di Commercio e della Camera di Commercio di Perugia. Tra i vincitori dell’Ercole 2009 due aziende umbre, entrambe nella sezione oli extravergini di oliva DOP (Denominazione di Origine Protetta): l’Azienda Agricola Oliveto di Contessa Geltrude di Amelia (Terni) che ha trionfato nella categoria “Fruttato leggero” e la Società Agricola Mascio di Trevi (Perugia) che si è affermata nella categoria “Fruttato medio”.
Un successo in qualche modo atteso in considerazione della straordinaria qualità dell’olio dell’annata 2008/2009, che ha beneficiato di un buon andamento climatico e dell’assenza quasi totale dell’azione infestante della mosca olearia.
Aziende con due storie diverse – l’Oliveto Contessa Geltrude espressione di una consolidata tradizione produttiva, la Società Agricola Mascio che invece ha avviato l’attività da appena due anni - ma accomunate dalla identica grande passione e professionalità rivolte alla ricerca dell’eccellenza.
“Il nostro Concorso – ha detto il Presidente Moretti consegnando ai vincitori il tempietto di Ercole Olivario simbolo del premio – riconosce e premia produttori “veri” di oli di qualità, persone che gestiscono imprese vere, che è possibile andare a visitare per scoprire non solo l’amore con cui si dedicano a questa produzione, ma anche il patrimonio inestimabile di conoscenze, tradizione e culture di cui ciascuno di loro è portatore. La presenza tra essi di produttori umbri non è soltanto motivo di orgoglio, ma rappresenta la prova, la testimonianza di quanto sia cresciuta in questi anni la professionalità dei nostri produttori”.
A fianco dell’Umbria, l’Ercole 2009 ha salutato le affermazioni della Sardegna, Puglia, Calabria, Lazio e Sicilia.

RISULTATI XVII EDIZIONE
CONCORSO NAZIONALE ERCOLE OLIVARIO
 
OLI EXTRAVERGINI DI OLIVA
 
FRUTTATO LEGGERO
1 CLASSIFICATO - Azienda Agricola Conte Giorgio di Sternatia (Lecce)
2 CLASSIFICATO - Oleificio Secchi di Sassari
 
FRUTTATO MEDIO
1 CLASSIFICATO - Olio extravergine dell’Oleificio Sociale di Seneghe di Oristano
2 CLASSIFICATO - Olio extravergine di Azienda Agricola Colle Rotondo di Reali Salvatore di Priverno - Latina
 
FRUTTATO INTENSO
1 CLASSIFICATO - Olio extravergine Azienda Agricola Giuliana Puligheddu di Oliena – Nuoro
2 CLASSIFICATO - Olio extravergine di Azienda Agricola Librandi Pasquale di Vaccarizzo Albanese – Cosenza
 
OLI EXTRAVERGINI DOP
(Denominazione di Origine Protetta)
 
FRUTTATO LEGGERO
1 CLASSIFICATO - Olio extravergine Dop Umbria – Colli Amerini dell’ Azienda Agricola Oliveto di Contessa Geltrude di Amelia – Terni
2 CLASSIFICATO - Olio extravergine DOP Tuscia della Società Agricola Colli Etruschi di Blera (Viterbo)

FRUTTATO MEDIO
1 CLASSIFICATO - Olio DOP Umbria – Colli Assisi Spoleto della Società Agricola Mascio di Trevi – Perugia
2 CLASSIFICATO - Olio DOP Sardegna della Delogu Baingio Antonio e Delogu Leonardo di Ittiri – Sassari
 
FRUTTATO INTENSO
1 CLASSIFICATO -Olio extravergine DOP “Bruzio – Colline Joniche Presilane di Fattorie Greco di Cariati Marina – Cosenza
2 CLASSIFICATO -Olio extravergine DOP “Monti Iblei – Monte Lauro dell’ Az. Agraria Terraliva di Frontino Giuseppina di Siracusa
 
PREMIO SPECIALE AMPHORA OLEARIA
Oleificio Stasi srl – Torre S.Susanna (Brindisi)
 
MENZIONE SPECIALE PER L’OLIO BIOLOGICO
 
Fattorie Greco di Cariati Marina - Cosenza
 
Oltre alle due aziende umbre vincitrici erano arrivate alla fase finale dell’Ercole 2009 altre quattro nostre aziende: l’Azienda Agraria Bacci Noemio, l’Azienda Agraria Viola, CUFROL srl e il Frantoio Oleario Batta Giovanni di Perugia.
 
La Cerimonia di premiazione si è svolta al Teatro Comunale “F.Torti” di Bevagna ed è stata condotta dal giornalista Rai del Tg3 Giuliano Giubilei. Ospite d’Onore dell’Ercole Olivario 2009 la Repubblica di Cipro rappresentata da una delegazione istituzionale guidata dal Consigliere dell’ambasciata cipriota a Roma Iacovos Giragosian. Momento culturale la descrizione, da parte della Dr.ssa Maria Rosaria Belgiorno (ITABC-CNR) di un sito archeologico cipriota di 4000 anni fa, caratterizzato dalla produzione e lavorazione dell’olio.
 




Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.4/5 (46 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia