Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 26-03-2009 Il Sottosegretario al Ministero per lo Sviluppo Economico On. Adolfo Urso ha presentato a Roma la XVIIesima Edizione dell'Ercole Olivario in corso in Umbria

26-03-2009

Il Sottosegretario al Ministero per lo Sviluppo Economico On. Adolfo Urso ha presentato a Roma la XVIIesima Edizione dell'Ercole Olivario in corso in Umbria

 

Il Sottosegretario al Ministero per lo Sviluppo Economico On. Adolfo Urso ha presentato a Roma la XVIIesima Edizione dell’Ercole Olivario in corso in Umbria.
In rappresentanza del Presidente del Comitato di Coordinamento dell’Ercole, è intervenuto Walter Trivellizzi.
Il Sottosegretario Urso: “Con l’Ercole Olivario premiamo l’eccellenza italiana che scende in campo contro la crisi. Con 37 Dop e 1 Igp l’Italia detiene la “maglia rosa” delle denominazioni di origine e dal 1°luglio prossimo, grazie alla nostra vittoria in Europa, l’etichettatura di origine sulle bottiglie sarà finalmente obbligatoria”.

Olio extravergine di oliva italiano: conto alla rovescia per l’Ercole Olivario che sabato prossimo proclamerà i vincitori del 2009, scelti tra 87 finalisti di 17 regioni diverse. Tra essi sei aziende umbre.
Giornata romana per l’Ercole Olivario che è stato presentato al Ministero dello Sviluppo Economico dal Sottosegretario On. Adolfo Urso e da Walter Trivellizzi, delegato del presidente del comitato organizzatore del concorso nazionale Alviero Moretti.
“Con il Premio Ercole Olivario premiamo l’eccellenza italiana che scende in campo contro la crisi” ha detto l’on. Urso. “L’Italia è il crocevia del mercato dell’olio di oliva, baricentro del Mediterraneo. Con 37 Dop e 1 Igp deteniamo la “maglia rosa” delle denominazioni di origine e dal 1° luglio prossimo, grazie alla nostra vittoria in Europa, l’etichettatura di origine sulle bottiglie sarà finalmente obbligatoria”.
“Questo anno – ha aggiunto il Sottosegretario Urso - nonostante la crisi, la produzione non si è certo fermata, anzi aumenterà del 10% e sarà l’export la chiave di questo incremento. Punteremo su alcuni paesi strategici, a partire dalla Russia, in vista della missione di sistema che il presidente Berlusconi guiderà dal 6 al 9 aprile, con cui offriremo un supporto concreto alle imprese italiane”.
Quanto importante possa diventare il mercato russo è testimoniato dai dati: se ancora nel 2004 l'export di olio di oliva in Russia era pari a 3,4 milioni di euro, lo scorso anno ha avuto un aumento record del 23,3% con un valore di oltre 10 milioni di euro.
“La scommessa – ha concluso Urso - è quindi sull’export indirizzato in paesi focus e strategici per l'olio Made in Italy”.
Sabato mattina nel teatro Torti di Bevagna saranno premiati gli oli che avranno raggiunto i primi due posti nelle due graduatorie finali, degli oli a denominazione di origine e degli oli extravergini, per le singole tipologie: a) fruttato leggero; b) fruttato medio; c) fruttato intenso. Sei trofei che premieranno il meglio del meglio della produzione olivicola nazionale in un anno buono per qualità e per quantità. Prevista l'assegnazione del premio speciale "Amphora Olearia" che sarà conferito alla miglior confezione da una giuria composta da un giornalista ed un rappresentante di Cno, Unaprol e Unasco e menzione speciale per l’olio biologico che sarà attribuita al prodotto che avrà ottenuto il punteggio più alto tra gli oli biologici finalisti.
“Sarà un fine settimana all’olio extra vergine di oliva con l’origine obbligatoria incorporata” - ha riferito Walter Trivellizzi – “e l’Ercole Olivario si conferma anche quest’anno come il concorso che premia i mille sapori dell’olio italiano ma anche il carattere continuamente discontinuo del nostro territorio, ricchezza e risorsa di un Paese che vuole vincere la crisi con le proprie eccellenze”.
Alla vigilia del suo 18 compleanno, l’Ercole Olivario precursore della promozione dei territori e del prodotto DOP sta diventando sempre più il tour operator della qualità dell’olio 100% italiano.
In questo quadro, si inserisce l’incoming di giornalisti russi curato dall’ICE, finalizzato alla promozione del miglior prodotto nazionale sul territorio della stessa Federazione Russa. Saranno realizzati redazionali sulle più importanti riviste enogastronomiche locali cui seguirà, come follow up di tale iniziativa, una missione in Russia dei vincitori del Premio Ercole Olivario entro giugno del 2009 con presentazione delle aziende vincitrici del premio a Mosca e San Pietroburgo organizzata dagli Uffici ICE d’intesa con la segreteria del concorso nazionale Ercole Olivario.
 


 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.4/5 (41 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia