Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Le Banche Dati della Camera di Commercio, strumento di legalità e trasparenza.

30-12-2013

Le Banche Dati della Camera di Commercio, strumento di legalità e trasparenza.

 

 

Organizzata dall’ UOS (Unità organizzativa semplice) Protesti e Sportello Legalità della Camera di Commercio di Perugia, ha avuto luogo il 20 dicembre un incontro operativo con lo scopo di illustrare agli operatori delle Forze dell’Ordine le modalità di utilizzazione degli applicativi RI-Visual, RI-Map e RI-Build, Banche Dati attive presso tutte le Camere di Commercio italiane.


Il Sistema delle Camere di Commercio dispone di un imponente patrimonio di dati che si intende mettere a disposizione delle Forze dell’Ordine per indagini, accertamenti e approfondimenti: il Registro Imprese delle Camere di Commercio raccoglie a livello nazionale, numeri relativi a 6 milioni di imprese e rappresenta un preziosissimo strumento al fine di verificare i rapporti che legano persone, imprese e società, garantendo la possibilità di incrociare i codici fiscali di persone fisiche e le partite iva di società.


L’Ing. Carmelo Tutino, consulente informatico di Infocamere, ha illustrato gli applicativi RIVISUAL (che mostra in maniera immediata e di rapida visualizzazione le relazioni esistenti tra persone e imprese con altre imprese) RIMAP (che consente di selezionare elenchi di imprese per criteri di territorialità individuando eventuali anomalie) e RIBUILD (che segnala eventuali ristrutturazioni, modifiche e aggiornamenti negli assetti delle imprese permettendone il costante monitoraggio).


“Questo incontro si inserisce nell’ambito delle iniziative condotte dalla Camera di Commercio di Perugia al fine di contrastare l’illegalità nella nostra provincia dando attuazione al Protocollo di Intesa sottoscritto nel Febbraio 2013 con la Prefettura di Perugia al fine di instaurare forme di collaborazione congiunte nella lotta all’illegalità” ha dichiarato il presidente dell’Ente Giorgio Mencaroni, che ha anche ricordato l’apertura da parte della Camera dello “Sportello Provinciale per la Legalità” con il “compito di fornire prima assistenza a coloro che sono esposti al rischio racket ed usura, o, più in generale, si trovano ad affrontare situazioni di illegalità”. “In questa prospettiva – ha aggiunto Mencaroni - le Banche Dati camerali costituiscono un bacino di informazioni che possono avere una importanza determinante nel contrasto all’economia criminale”.


La Camera di Commercio ritiene quindi prioritario porre in essere azioni di lotta all’economia criminale utilizzando gli strumenti tecnologici sopra indicati che, si auspica, possano fornire un contributo concreto nella acquisizione di informazioni e dati relativi a Imprese e Soggetti iscritti nel Registro Imprese oggetto di indagine da parte delle Forze dell’Ordine e delle autorità civili.
All’incontro hanno partecipato rappresentanti di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Prefettura di Perugia; obiettivo dell’incontro è fornire l’accesso alle banche dati sopra indicate, mettendo a disposizione delle Forze dell’Ordine gratuitamente delle user per l’accesso oltre, ai programmi sopra indicati, anche ai dati puntuali del Registro Imprese e ai dati del Registro Protesti.


L’iniziativa ha riscosso un considerevole successo presso le Forze dell’ordine che hanno mostrato un notevole interesse per gli strumenti presentati ritenendo che gli stessi possano costituire un valido contributo nello svolgimento di indagini sulle infiltrazioni di criminalità organizzata nel tessuto economico provinciale.
 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.6/5 (37 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia