Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 27-05-2008 Rallenta nel primo trimestre del 2008 la natalità delle imprese della provincia di Perugia

27-05-2008

Rallenta nel primo trimestre del 2008 la natalità delle imprese della provincia di Perugia

 

Rallenta nel primo trimestre del 2008 la natalità delle imprese della provincia di Perugia. Rispetto alle 1.406 di nuova costituzione ne sono cessate 1.701, con un saldo negativo di 295 unità. Il tasso di crescita è in flessione: - 0,38%.
Le iscrizioni di nuove imprese nei primi tre mesi del 2008 risultano inferiori del 7,5% rispetto al 2007.
Di contro sono in diminuzione anche le cessazioni: - 8,1%.
Comunque la base imprenditoriale registra un ampliamento rispetto a dodici mesi fa, dello 0,7%, con 72.700 imprese iscritte alla Camera di Commercio al 31 marzo 2008.
Alviero Moretti, presidente della Camera di Commercio di Perugia: “La dinamica natalità/mortalità delle imprese è un indicatore che aiuta a valutare l’andamento economico, ma soprattutto il livello di fiducia degli imprenditori: i dati del 1° trimestre 2008 - che per quanto si riferisce alla creazione di nuove imprese, è il peggiore degli ultimi 3 anni – sembrano evidenziare proprio un raffreddamento della voglia di fare impresa e devono indurci a una attenta riflessione. E’ positivo, tuttavia che anche le cessazioni siano in calo (- 8,1%) e che, nonostante il rallentamento del primo periodo del 2008, la base imprenditoriale della provincia di Perugia sia cresciuta nell’ultimo anno dello 0,7%”.

 

I dati di Movimprese relativi al primo trimestre 2008 evidenziano un rallentamento della nascita di nuove imprese in provincia di Perugia. 1.406 sono le iscrizioni da gennaio a marzo 2008 a fronte delle 1.520 di un anno fa: la contrazione è del 7,5%.
Di contro, considerando gli stessi periodi, si registra un calo anche nelle cessazioni: - 8,1%, peraltro non sufficiente a compensare le minori iscrizioni. Difatti, il saldo tra nate e cessate nei primi novanta giorni del 2008 è negativo per 295 unità, con un tasso di crescita in flessione dello 0,38%.
Non manca qualche nota positiva, riferita in particolare all’allargamento della base imprenditoriale - cioè la totalità delle realtà produttive operanti in provincia di Perugia - passata in un anno da 72.201 imprese a 72.700, + 0,7%.
“La dinamica natalità/mortalità delle imprese – ha affermato Alviero Moretti presidente della Camera di Commercio di Perugia - è un indicatore che integrato con altri aiuta a interpretare una tendenza economica, ma soprattutto consente di verificare il livello di fiducia degli imprenditori. La flessione delle nuove iscrizioni registrata nei primi mesi del 2008 sembra evidenziare un raffreddamento della voglia di fare impresa che, in provincia di Perugia, è sempre stata molto forte. E’ significativo infatti che per ritrovare un risultato peggiore di quello riferito ai primi tre mesi del 2008, occorra risalire al primo trimestre del 2004.”
Moretti ha comunque voluto sottolineare come non vada sottovalutato il fatto che la base imprenditoriale della provincia di Perugia si è comunque allargata nell’ultimo anno di quasi 500 imprese (+ 0,7%).
Altri parametri vanno inoltre considerati con attenzione. Le cessazioni hanno fatto un passo indietro rilevante passando in un anno da 1.850 a 1.701 (-8,1%), a significare che le imprese hanno vita più lunga e in numero maggiore riescono a consolidarsi e a stare sul mercato. “E dobbiamo considerare – ha commentato Moretti – che una contrazione del numero di imprese nate può anche essere il segno di una razionalizzazione del sistema imprenditoriale che sta generando – anche a livello locale - realtà più solide e strutturate: ne è prova la costante crescita delle società di capitale (nell’ultimo anno + 5,2%) rispetto alle ditte individuali e alle società di persone”.
Da tenere in debita considerazione anche un aspetto “tecnico”: nei primi trimestri di ogni anno Movimprese registra tradizionalmente bilanci negativi, poiché riflette l’accumularsi di cessazioni contabilizzate a gennaio, ma in realtà riferibili agli ultimi giorni dell’anno precedente.
“Abbiamo l’obbligo di analizzare e interpretare con attenzione tutti i dati a nostra disposizione – ha detto Moretti – senza fermarci alla prima impressione, ma è innegabile che il momento congiunturale è caratterizzato da difficoltà non trascurabili, che impongono un impegno crescente a tutte le istituzioni responsabili dello sviluppo economico del territorio”.
Nel dettaglio, per quanto si riferisce alle nuove iscrizioni nel 1° trimestre 2008, il risultato migliore si registra nelle Attività Manifatturiere (+ 11,7%), mentre in calo sono i settori del Commercio all’ingrosso e al dettaglio (- 21,7%), delle Costruzioni (- 7%), degli Alberghi e Ristoranti (- 12,2%), dell’Intermediazione Monetaria e Finanziaria (- 45,7%) e delle Attività Immobiliari, Noleggio e Informatica (- 4,1%).
Per quanto riguarda le Cessazioni, i comparti in cui si evidenzia il maggior numero di chiusure sono i Trasporti (+17,5%) e le Attività Immobiliari, Noleggio e Informatica (+6,6%).
Un discorso a parte va fatto per le imprese artigiane, che registrano nel primi tre mesi del 2008 un saldo negativo di 381 unità, pari a un tasso di crescita di – 1,96%.
“Da tempo registriamo nei settori artigiani aree di disagio in cui problemi esogeni si sommano a difficoltà interne, anche di natura strutturale” ha notato il presidente Moretti. “Tuttavia l’artigianato – che rappresenta circa un terzo di tutte le imprese operanti in provincia di Perugia – possiede le potenzialità professionali e anche umane – per invertire la tendenza. Ma va da sé, come detto in precedenza, che appare quanto mai necessaria l’adozione da parte delle istituzioni competenti di politiche economiche incisive e lungimiranti a sostegno dell’intero sistema economico locale”.

 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.5/5 (47 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia