Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Giornata del Lavoro e del fare Impresa, 27 novembre 2014

28-11-2014

Giornata del Lavoro e del fare Impresa, 27 novembre 2014

 

 

Il lavoro raccontato dai giovani protagonisti delle esperienze di stage Improve Your Talent e Job Day della Camera di Commercio di Perugia.


Istruzione e lavoro, mai così vicini: decine di allievi degli Istituti Tecnici Superiori di Perugia sono entrati per un giorno in azienda, inserendosi nei cicli produttivi.


Con Improve Your Talent laureati e laureandi delle due università perugine hanno svolto tirocini presso Camere di Commercio italiane all’estero di 25 paesi.


Alla Giornata del Lavoro e del Fare Impresa premiate tre imprese umbre ultracentenarie entrate quest’anno nel Registro delle Imprese Storiche Italiane. Sono Faffa dal 1851 Il Fornaio sas di Faffa Valentina & co; Officina del Trattore sas di Tirimbelli Roberto e Castellani Marco, Stabilimento Tipografico Pliniana soc. coop.


Interventi alla Giornata del Lavoro e del fare Impresa:
Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia,
Nicola Modugno, Dirigente Fondazione ITS Umbria.
I ragazzi e i Mentor che hanno dato vita al Job Day ’14.

 

La “Giornata del Lavoro e del fare Impresa 2014”, organizzata e promossa dalla Camera di Commercio di Perugia, ha rappresentato una nuova, significativa tappa del confronto fra il sistema dell'istruzione e quello delle imprese. L’edizione 2014 della “Giornata” ha ruotato intorno alla presentazione dei risultati di due progetti cardine delle attività formative attuate dalla Camera di Commercio di Perugia - "Improve your talent" e "Job Day" - realizzate dall'ente camerale nell'ambito delle competenze ad esso assegnate in materia di cooperazione con le istituzioni scolastiche e universitarie per l'alternanza scuola-lavoro e l’orientamento al lavoro e alle professioni.


Con il Direttore del Giornale dell’Umbria Giuseppe Castellini in veste di moderatore, la Giornata è stata aperta dagli interventi del presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni e del Prof. Nicola Modugno, Dirigente Fondazione ITS Umbria.
“La Camera di Commercio di Perugia vuole che i nostri giovani cervelli non fuggano, ma crescano, si formino, fino a divenire gli High Skill cui affidare lo sviluppo nuovo del sistema produttivo” ha affermato Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia. “Oggi, con una disoccupazione giovanile oltre il 40% è fondamentale mettere in campo azioni volte a favorire il collegamento fra scuola e lavoro, in modo da poter orientare i ragazzi verso scelte di studio e di lavoro più facilmente spendibili. Sono fermamente convinto che lo sviluppo del capitale umano resta il fattore più importante per il progresso economico e sociale di un sistema, a qualsiasi livello territoriale”. Ancora Mencaroni: “E registro con soddisfazione che in Italia piace sempre di più, a studenti ed aziende, l’idea di imparare – e di insegnare – facendo. Risulta in crescita infatti la diffusione del tirocinio e dello stage come modalità per realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi, agevolando in questo modo le scelte professionali dei ragazzi”.


Nicola Modugno, Dirigente Fondazione ITS Umbria: “Dobbiamo riconoscerlo: questi ragazzi sono bravissimi e meritano di poter vivere espereinze formative di questo tipo. Inserendosi in azienda, anche per un solo giorno, i ragazzi hanno dimostrato non solo di essere preparati, ma di volersi cimentare con la pratica del lavoro, che vuol dire creatività, responsabilità, determinazione, interesse vivo. Superando la noia, intorno a cui non può esserci apprendimento. Al ritorno in classe dal Job Day i ragazzi scoprono di sapere come e perché occorre studiare”.


Anche nel 2014 la Camera di Commercio di Perugia si è impegnata in due progetti – Improve Your Talent e Job Day - che rientrano nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Scuola elevata al Lavoro”, ideata da Unioncamere italiana per migliorare e rendere più stretto il collegamento tra i vari canali di istruzione /formazione e le esigenze delle imprese, ma anche per offrire agli studenti una formazione “sul campo”, che permetta loro di cogliere gli insegnamenti pratici del mondo lavorativo e dell’impresa, anche in ambito internazionale. La risposta degli studenti ha superato la disponibilità di posti, a testimonianza di un interesse sempre crescente. Alla Giornata del Lavoro e del fare Impresa, il proscenio è stato occupato proprio dagli studenti, che hanno raccontato il loro breve ma intenso viaggio nel mondo del lavoro. Con chiarezza hanno parlato delle sensazioni provate, dei problemi incontrati e delle indicazioni tratte da una esperienza che tutti vorrebbero rifare. Sono intervenuti: Beatrice Castellani, studentessa dell’ Istituto Casimiri di Gualdo Tadino (Job Day presso la cooperativa Nuova Dimensione), Francesco Castrichini, studente dell’ Istituto Ciuffelli Einaudi di Todi (Job Day presso lo Studio Commercialista di Luciana Farinelli), Riccardo Cecchetti, studente dell’ Istituto Marco Polo Bonghi di Assisi (Job Day presso l’azienda Birra dell’Eremo). E in video Marina Martelli, studentessa dell’Istituto Capitini di Cambio di Perugia (Job Day alla “Evonove”) e Manuel Magurno, studente dell’ Istituto Roselli Rasetti di Castiglione del Lago (Job Day alle Officine Piccini). Protagonista di due tirocini di Improve Your Talent, l’ultimo dei quali in Lussemburgo, il giovane albanese Admir Daca, laureato all’Università di Perugia.


E a quelle dei ragazzi si sono unite le testimonianze dei mentor aziendali: Aldo Modena della “Sis Investigazioni”, Cristina Valeri dello Studio Commercialista “Datacont” e, in video, Luca Broncolo, di Archi’s Comunicazione.


Sintesi ideale della Giornata del Lavoro e del Fare Impresa, la premiazione delle imprese ultracentenarie ancora in attività che hanno fatto la storia dell’economia locale e che da quest’anno possono fregiarsi dell’iscrizione al Registro delle Imprese Storiche Italiane istituito da Unioncamere nazionale. 

 

Le imprese umbre premiate:

Faffa dal 1851 Il Fornaio sas di Faffa Valentina & co.
Da generazioni i Faffa sono una famiglia di mugnai e fornai, originari della Germania ed emigrati in Italia intorno al 1600. L’attività di fornaio a Ponte Valleceppi di Perugia fu avviata nel 1851 da Vincenzo Faffa, il quale fece incidere questa data su una pietra sistemata come architrave sopra la cappa dell’antico forno a legna della bottega. Nella bottega di famiglia, poco prima del secondo conflitto mondiale, inizia l’attività di fornaio Enzo Faffa. In tutti questi anni, l’attività è rimasta nelle mani della stessa famiglia, nel rispetto della continuità e della tradizione. L’azienda utilizza solo materie prime italiane e prodotti genuini privi di additivi chimici, nel rispetto della vera tradizione artigianale.


Officina del Trattore sas di Tirimbelli Roberto e Castellani Marco
Nel 1912 Adelmo Castellani e Pietro Tirimbelli, decidono di iniziare un’attività di lavorazioni agricole e prestazioni di manodopera per conto terzi. Allora Città di Castello era una realtà prevalentemente agricola e qui prende avvio il percorso dell’Antica Bottega Artigiana, che vuole rispondere alle esigenze del territorio presentando proposte e innovazioni per stare al passo con i tempi. Nel 1962 lo stabilimento è trasferito nella zona artigianale, e si sviluppa nel settore delle riparazioni meccaniche e nella diffusione di nuove macchine agricole. Negli anni Settanta vengono introdotti macchinari per la costruzione di tubazioni idrauliche e componenti oleodinamici che hanno largo impiego nella moderna agricoltura e nel movimento terra. Oggi, con la quarta generazione al timone, l’azienda non dimostra segni di stanchezza, ma consolida la tradizione di famiglia guardando al futuro.


Stabilimento Tipografico Pliniana soc. coop.
Lo Stabilimento Tipografico di Selci Lama nasce il 27 marzo 1913 per volontà del parroco di Selci Don Ruggero Fiordelli, e già nel 1922 gli viene affidata la stampa della rivista “Il Foro Veneto”, della quale è gelosamente conservata una copia. Nel corso di questi cento anni, nonostante momenti di crisi e di difficoltà, la filosofia dello storico stabilimento è stata sempre quella di guardare al futuro con fiducia. Nel ’92 è stato ristrutturato ed ampliato l’immobile e sono state rimodernate le attrezzature tecnologiche. Ma il vecchio non è stato rottamato, piuttosto mantenuto all’interno. E nella vecchia limonaia di Villa Croci oggi riposano i vecchi macchinari, dalla monotype alla linotype, dalle cassettiere con i caratteri di piombo e di legno, agli attrezzi per la manutenzione. La Tipografia ancora oggi annovera fra i suoi clienti enti di alto profilo sia archivistico che bibliotecario ecclesiastico.

 

 

Il Registro nazionale delle Imprese Storiche istituito da Unioncamere è uno strumento di valorizzazione delle imprese che, nella longevità ultracentenaria, testimoniano le trasformazioni e i caratteri più profondi di un’identità nazionale e territoriale, nonché la capacità di coniugare innovazione, tradizione e appartenenza alla comunità, luogo per eccellenza dove si costruisce e si conserva l’identità del sistema economico e imprenditoriale locale. 

 


Voci collegate, alternanza scuola-lavoro

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.7/5 (38 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia