Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 12-10-2007 Al via a Perugia la Quarta Settimana della Conciliazione

12-10-2007

Al via a Perugia la Quarta Settimana della Conciliazione

 

La quarta edizione della Settimana della Conciliazione, voluta e resa possibile da Unioncamere nazionale, conta quest’anno sul sostegno di un nuovo protagonista “Conciliator”, super eroe di un fumetto - distribuito in Italia in un milione e mezzo di copie - che cerca e trova la soluzione per ogni controversia grazie alle Camere di Conciliazione delle Camere di Commercio.
Alviero Moretti, presidente della Camera di Commercio di Perugia: ”La nostra Camera è stata tra le prime ad istituire una Camera di Conciliazione e in questa Quarta Settimana contiamo di coinvolgere su questo tema imprese, professionisti, consumatori. La Conciliazione non solo consente di risolvere le controversie in maniera rapida, autorevole, trasparente ed economica, ma è uno strumento di civiltà che antepone il dialogo e il confronto allo scontro diretto”.

 

Con lo slogan “Una soluzione intelligente delle controversie” e la partecipazione di un testimonial d’eccezione “Conciliator”, si è aperta la quarta edizione della Settimana della Conciliazione, manifestazione voluta da Unioncamere nazionale e organizzata in contemporanea in tutte le 103 Camere di Commercio italiane.
A Perugia, la Camera di Commercio – tra le prime ad istituire una Camera di Conciliazione – ha previsto varie iniziative informative e di formazione che si terranno nel capoluogo e nei principali centri della provincia. In tutte le sedi della Camera di Commercio (a Perugia, via Cacciatori delle Alpi, Ponte S.Giovanni, Foligno, Spoleto e Città di Castello) saranno allestiti degli Info Point sulla Conciliazione e verrà distribuito gratuitamente il fumetto "CONCILIATOR" (che esce in allegato ai principali quotidiani nazionali) e altro materiale informativo. Per l’intera durata della Settimana della Conciliazione, i consulenti della Camera di Commercio di Perugia resteranno a disposizione presso la sede centrale di Via Cacciatori delle Alpi 42, Perugia, per fornire informazioni, approfondimenti e chiarimenti sulla procedura della conciliazione e sui suoi vantaggi.
“Noi crediamo che la Conciliazione sia uno strumento di civiltà che antepone il dialogo e il confronto allo scontro diretto e per questo siamo stati tra i primi ad istituire la Camera di Conciliazione, ha dichiarato Alviero Moretti presidente della Camera di Commercio di Perugia, aprendo la quarta Settimana della Conciliazione. “L’obiettivo che ci proponiamo con la Settimana – ha detto ancora Moretti – è avvicinare in maniera sempre più capillare imprese, professionisti, consumatori a questo strumento di risoluzione alternativa delle controversie civili e commerciali, che consente un notevole risparmio di tempo e denaro rispetto alle tradizionali vie giudiziarie. Le precedenti edizioni hanno portato già dei risultati in questo senso, con un trend costante di crescita del numero delle domande di conciliazione: nel 2006 le domande gestite dagli sportelli delle Camere di Commercio italiane sono state 9.326, 1.936 relative a controversie tra imprese e 6.890 tra imprese e consumatori, con un aumento del 32% rispetto al 2005. Tuttavia imprese e cittadini nella maggior parte dei casi ancora non ricorrono agli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie, nonostante l'insoddisfazione nei confronti della giustizia civile italiana”.
La principale novità della campagna di comunicazione della Quarta Settimana della Conciliazione è senz’altro il fumetto distribuito in tutta Italia in un milione e mezzo di copie che ha come protagonista Conciliator, supereroe sempre pronto ad intervenire per sedare le liti, convincendo le parti in causa a “deporre le armi” e trovare un accordo. In realtà, non servono superpoteri per raggiungere un’intesa e “Conciliator” lo sa: basta rivolgersi al Servizio di conciliazione della Camera di Commercio. Ecco quindi che, una volta placati gli animi, il nostro eroe torna a vestire i panni del sig. Placido, un tranquillo funzionario camerale pronto ad accogliere nel suo ufficio i protagonisti della lite, per coinvolgere il conciliatore che li aiuterà a risolvere la controversia con notevole risparmio di tempo e denaro. Sono tre gli episodi realizzati, che vedono “Conciliator” impegnato a pacificare liti tra consumatore e impresa (nel settore delle tintolavanderie e in quello delle utenze), ma anche tra due imprese: un'agenzia di viaggi e un tour operator. Per il resto, la campagna di promozione 2007 – che vede ancora protagonista lo Smile, simbolo del risparmio di tempo, energie e denaro che si ottiene con la conciliazione, rispetto alle tradizionali vie legali – prevede spot radiofonici, annunci stampa, nonché una campagna on line, rivolta alle imprese, realizzata attraverso banner web, news, Direct Email Marketing e CRM del sistema camerale.
Ma quali sono le caratteristiche di un procedimento di Conciliazione? La conciliazione è un procedimento non contenzioso di soluzione alternativa delle controversie, che conduce le parti a un accordo, evitando l'azione giudiziaria.Spesso infatti esistono situazioni dove il costo di gestione per un'impresa o un'azienda è più legato all'elevato numero di contenziosi o al sovraccarico del sistema giudiziario che alla reale complessità dei singoli casi. Inoltre, il consumatore spesso considera diseconomico affrontare un'azione giudiziaria, sostenendone i costi (si pensi alla sola consulenza tecnica di valutazione del caso da parte di professionisti) a fronte di incerti benefici. In questo contesto nasce il principale obiettivo della conciliazione: cercare di evitare le lungaggini e i costi dell'azione giudiziaria ordinaria inducendo le parti in causa a raggiungere un accordo, anche grazie all'intervento di un soggetto terzo, il conciliatore. E' molto importante chiarire che il conciliatore non decide della controversia, nè fa valutazioni sulle posizioni delle parti al fine di emettere un giudizio: il suo ruolo è quello di ascoltare le parti in causa e metterle in comunicazione tra loro per cercare di trovare un accordo che ponga fine alla controversia. L'altro aspetto importante da specificare è che la conciliazione è un procedimento alternativo all'azione giudiziaria, e non sostitutivo alla stessa: le parti, infatti, se lo desiderano, possono sempre rivolgersi al giudice ordinario.

 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.5/5 (48 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia