Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Borsa Immobiliare - Osservatorio II trimestre 2015

13-07-2015

Borsa Immobiliare - Osservatorio II trimestre 2015

 

La Borsa Immobiliare dell’Umbria della Camera di Commercio di Perugia ha diffuso i dati dell’Osservatorio del mercato immobiliare regionale per il  II Trimestre 2015.

 

Marcello Bambagioni, componente del Comitato per il Listino della Borsa Immobiliare dell’Umbria:

 “Per il  mercato immobiliare  della Regione Umbria non si può parlare di ripresa, né di inversione di tendenza, ma di timidi segnali positivi per il comparto residenziale”.

 

“A frenare gli investimenti sono  l’eccessiva tassazione immobiliare e le imposte sulla casa, che penalizzano ancora oggi il mercato”.

 

“In generale si registra una crescita dell’intenzione di acquisto del 5% da parte delle famiglie italiane: un interesse ritrovato ad investire nel mattone, spinto anche dall’effetto Grecia e dall’alta volatilità delle borse nazionali ed internazionali”

 

La Borsa Immobiliare dell’Umbria, istituita dalla Camera di Commercio di Perugia, ha diffuso i dati relativi alla situazione del mercato immobiliare nel II Trimestre 2015.

 

Il componente del Comitato per il Listino della Borsa Marcello Bambagioni ha tracciato il resoconto del periodo.

Per il  mercato immobiliare  della Regione Umbria non si può parlare di ripresa, né di inversione di tendenza, ma di timidi segnali positivi per il comparto residenziale. A frenare gli investimenti sono  l’eccessiva tassazione immobiliare e le imposte sulla casa, che penalizzano ancora oggi il mercato.

In generale si registra una crescita dell’intenzione di acquisto del 5% da parte delle famiglie italiane: un interesse ritrovato ad investire nel mattone, spinto anche dall’effetto Grecia e dall’alta volatilità delle borse nazionali ed internazionali, mentre resta stazionaria la domanda e l’offerta nei restanti comparti (produttivo  e terziario)”.

 

“Il miglioramento del clima di fiducia fatica a tradursi in una dinamica espansiva  del  mercato immobiliare che stenta a ripartire. Aumentano gli italiani che cercano casa ed entrano in agenzia immobiliare, spinti dalla diminuzione dei prezzi degli immobili e dall’esigenza di allocare i propri investimenti al sicuro”.

“Seguendo la storicità del listino della Borsa Immobiliare dell’Umbria  si riscontra che i prezzi degli immobili sono scesi sensibilmente dal 2008 ad oggi, recessione che ha realizzato  difficoltà alle imprese edili che operano nel settore  delle costruzioni  determinando, nei casi più favorevoli, l’interruzione  e/o sospensione del conseguimento dell’oggetto sociale.

Tuttavia si evidenzia una lieve ripresa delle compravendite nel 2015 che coincide  con una ripresa dei finanziamenti  da parte degli istituti di credito,  il tutto inserito nel contesto che tiene conto di quanto si sta verificando in Grecia e in Cina,  motivo per cui pertanto  l’investimento nell’immobiliare potrebbe diventare  sempre più interessante”.

 

“In questa fase di mercato – ha tenuto a ricordare il Presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni - la Borsa Immobiliare della Camera di Commercio di Perugia, sta diventando un concreto punto di riferimento per tutti coloro che hanno necessità di chiare risposte in merito ai valori medi  di riferimento  e la pubblicazione trimestrale dei listini per le varie zone è  apprezzata quale  valido strumento di riscontro a breve termine”.

 
 
Note di Mercato relative al II Trimestre 2015  
 

Nell’ambito del comparto residenziale la domanda privilegia i centri storici, soprattutto gli immobili di pregio e le piccole unità immobiliari da destinare a reddito.

Il rimanente comparto re­sidenziale evidenzia una domanda selettiva, ovvero rivolta ad un prodotto con caratteristiche intrinseche o potenziali in grado di assicurare un elevato livello di qualità abitativa e/o reddituale. Nel settore commerciale ed artigianale si evidenzia una richiesta selettiva mirata a standard qualitativi elevati.

  
PERUGIA
Residenziale

Domanda:       stazionaria – privilegiati gli immobili di piccolo e medio taglio e gli immobili

                        con rifiniture di pregio, antisismici e a basso costo energetico

Offerta:           in aumento
Prezzi:             stazionari
 
Terziario e industriale

Domanda:       stazionaria – orientata a posizioni strategiche

Offerta:           in aumento
Prezzi:             stazionari
   
Terreni

Domanda:       stazionaria per i terreni agricoli e per i terreni edificabili

Offerta:           in aumento
Prezzi:             stazionari
 
 
 
TERNI
Residenziale

Domanda:       stazionaria – privilegiati gli immobili di piccolo e medio taglio e antisismici e a basso costo energetico

Offerta:           in aumento
Prezzi:             stazionari
 
Terziario e industriale

Domanda:       stazionaria – orientata a posizioni strategiche per le medie superfici

Offerta:           in flessione
Prezzi:             stazionari
 
Terreni

Domanda:       stazionaria per i terreni agricoli e per i terreni edificabili

Offerta:           stazionaria
Prezzi:             stazionari
  

Allegato al presente comunicato l’estratto con tabelle dati del II trimestre 2015 relativi alla situazione del mercato immobiliare di Perugia e Terni, con i Valori delle Abitazioni, dei Negozi, degli Uffici e dei Capannoni.  Presenti anche i dati del mercato degli Affitti.

 

 

 

Allegati

 

Voci collegatemercato immobiliare

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.7/5 (36 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia