Home > Amministrazione trasparente > Bandi di gara e contratti > FAQ e chiarimenti gara tesoreria

FAQ e chiarimenti gara tesoreria

 

  

FAQ pervenute il 20/11/2015

 

  • “L’Art.47 comma 2 del D.P.R. n.445/2000 prevede che “La dichiarazione resa nell’interesse proprio del dichiarante può riguardare anche stati, qualità personali e fatti relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza.Pertanto si chiede la possibilità di far sottoscrivere al Procuratore Speciale il Modello 1/bis relativo alla dichiarazione di possesso requisiti art.38 lett. b), c) e m-ter) D.Lgs.163/2006 e s.m.i. in nome e per conto degli amministratori muniti di potere di rappresentanza della banca in carica e cessati o, in alternativa, di inserire la dichiarazione contenuta nel citato modello nel corpo della dichiarazione sostitutiva attestante in generale il possesso dei requisiti da parte della Banca.”

 

Risposta dell’Amministrazione

Si conferma che il firmatario può rendere la dichiarazione anche relativamente a stati, qualità personali e fatti relativi ad altri amministratori muniti di rappresentanza fermo restando che a tal fine non può essere utilizzato il mod. 1BIS (che invece può essere utilizzato per chi dichiara direttamente e per se stesso) ma è necessario predisporre e allegare un ulteriore modello/istanza in cui il firmatario (in questo caso il procuratore speciale) renda le dichiarazioni di possesso dei requisiti ex art. 38 lett b), c) e m-ter ai sensi dell'art. 47 del citato DPR e che contenga anche il riferimento alla responsabilità penali in cui incorre chi sottoscrive dichiarazioni mendaci.
Si chiede pertanto di integrare la documentazione di gara con questo ulteriore modello ma di non modificare la modulistica di cui all'allegato A mod 1)

 

  • “In relazione al servizio ritiro valori vi chiediamo di comunicarci, orientativamente, i volumi che si andrebbero a ritirare su base settimanale e la composizione degli importi da prelevare suddivisi in banconote e/o monete.”

 

Risposta dell’Amministrazione

In riferimento al quesito relativo ai volumi da ritirare su base settimanale si comunica che l'importo si aggira intorno a Euro 5.300,00 (media settimanale) composto per 90/95% da banconote.

 

FAQ pervenute il 6/11/2015 

  • L’importo indicato a base di gara è relativo all’intera durata del contratto compresa la proroga o per ogni anno (Euro 16.000 per anno 2016 +16000 per anno 2017)?


Risposta dell’Amministrazione
L’importo indicato a base di gara è relativo a tutta la durata del contratto quindi per 12 mesi più eventuali dodici mesi di proroga ed è dunque da intendersi Euro 8.000 annui (Euro 8.00 max. anno 2016 più Euro 8.000 per eventuale proroga).

  

  • L’importo indicato a base di gara è iva inclusa o esclusa?


Risposta dell’Amministrazione
L’importo è Iva esclusa.

  • E’ possibile pubblicare i modelli di domanda in formato modificabile?


Risposta dell’Amministrazione
Tutti i modelli di domanda sono stati pubblicati sul sito nella sezione apposita relativa alla gara anche in formato modificabile.

  • Si chiede di conoscere l’importo dell’anticipazione di cui l’ente potrà usufruire nell’anno 2016?


Risposta dell’Amministrazione
In merito alle eventuali anticipazioni di cassa si informa che la normativa applicabile alla Camera di Commercio non prevede un limite massimo per l’importo di eventuali anticipazioni.
Tuttavia, in analogia alla normativa vigente per gli Enti Locali, in sede di predisposizione dello Schema di Convenzione il limite è stato definito nella misura dei 3/12 delle entrate (proventi correnti) risultanti dall’ultimo bilancio approvato e che ammontano a Euro 20.769.986,04.

 

  • Con quale frequenza potrà essere fatturato il corrispettivo annuale?
     

Risposta dell’Amministrazione
Pur se non precisato in questa fase, il corrispettivo potrà essere fatturato con cadenza trimestrale.

 


Chiarimenti relativi a presentazione offerta tecnica del 12 novembre 2015


Sempre con riferimento alle modalità di compilazione attribuzione dei punteggi si precisa che:


• Il numero di sportelli necessari per la partecipazione alla gara, è pari a dieci e quindi, l’istituto in fase di compilazione dell’offerta tecnica se ha dieci sportelli potrà partecipare ma non barrerà nessuna delle caselle della relativa domanda contenuta nel modello e il punteggio attribuito sarà pari a zero.


• Gli sportelli eccedenti a dieci , quindi da 11 in poi, consentono l’attribuzione dei punteggi così come specificati nel modello. (Es. se l’istituto cassiere ha un totale di 11 sportelli barrerà la casella sportelli da 11 a 15 e si vedrà attribuito un punto).

 

Chiarimenti relativi a presentazione offerta tecnica del 9 novembre 2015

 

In merito alla compilazione dell’allegato B offerta tecnica, si precisa che la mancata risposta ad uno dei seguenti punti:
 

Ritiro Valori per frequenze superiori al minimo previsto nel corrispettivo annuo (Max. punti 8)
e/o
Numero degli Enti pubblici per i quali risulta attivo il servizio di cassa/tesoreria alla data del 31/12/2014, SUPERIORE AL MINIMO RICHIESTO PER LA PARTECIPAZIONE (Max. punti 4)


non comporta esclusione dalla procedura ma, esclusivamente, la non attribuzione del punteggio che, dunque, per le mancate risposte sarà pari a zero. I requisiti ai quali vengono attribuiti i punteggi sono quelli ulteriori rispetto al requisito minimo di partecipazione.

 

 


 

Voci collegatebandi, clausole contrattuali, contratti, trasparenza

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.4/5 (41 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia