Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 04-12-2006 Accelera la ripresa in provincia di Perugia

04-12-2006

Accelera la ripresa in provincia di Perugia

 

Accelera la ripresa in provincia di Perugia
Nel 3° Trimestre del 2006 crescono a ritmo più deciso Produzione, Fatturato e Ordinativi delle imprese manifatturiere rispetto sia allo stesso periodo dello scorso anno, che al 2° trimestre del 2006.
I risultati migliori vengono dalle imprese di maggiori dimensioni, ma qualche segnale positivo comincia a registrarsi anche nell’artigianato.

 

Presentati dalla Camera di Commercio di Perugia i risultati dell’Osservatorio Congiunturale sul Settore Manifatturiero relativi al 3° Trimestre del 2006.
Alviero Moretti Presidente della Camera di Commercio di Perugia: “La ripresa ora è più robusta e omogenea: nel manifatturiero i risultati migliori li ottengono le imprese di maggiori dimensioni, ma ora qualche segnale positivo arriva anche dall’artigianato”.


Presentati dalla Camera di Commercio di Perugia i dati dell’Osservatorio Congiunturale sul Settore Manifatturiero della provincia relativi al 3° Trimestre del 2006. L’indagine condotta su un campione di piccole e medie imprese manifatturiere da 1 a 500 dipendenti operanti in provincia di Perugina riporta l’andamento della Produzione, del Fatturato e degli Ordinativi.

GLI ORDINATIVI NEL 3° TRIMESTRE 2006
Gli ordinativi registrano un incremento tendenziale dell’1,4% rispetto allo scorso anno, il doppio di quanto registrato il trimestre precedente. La variazione provinciale risulta perfettamente in linea con la tendenza nazionale e decisamente al di sopra del valore delle regioni del Centro, che registra invece una battuta d’arresto (-0,1%).


Nel 3° trimestre di quest’anno si è registrata una ulteriore crescita per la produzione, il fatturato e gli ordinativi delle imprese manifatturiere della provincia di Perugia, sia rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, che al trimestre precedente. Si rafforzano dunque i segnali di ripresa emersi dall’inizio del 2006 e anche le attese per il prossimo futuro sono improntate ad un diffuso ottimismo.
“I risultati migliori si registrano nelle imprese più strutturate e di maggiori dimensioni – ha detto il Presidente della Camera di Commercio di Perugia Alviero Moretti -, mentre resta problematica la situazione nelle imprese fino a 10 dipendenti. Un dato va opportunamente sottolineato: l’artigianato inverte la tendenza negativa e spunta una lieve crescita del fatturato e degli ordinativi rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso, mentre la produzione, pur non registrando variazioni positive, comunque non segnala flessioni e rimane stazionaria su base annuale. Il III trimestre 2006 per l’artigianato perugino si chiude, quindi, con qualche segnale incoraggiante, che fa sperare in un prossimo irrobustimento della ripresa, come dimostrano le previsioni di fine anno, improntate all’ottimismo”.

LA PRODUZIONE NEL 3° TRIMESTRE 2006
L’andamento della produzione provinciale nel III trimestre 2006 registra un incremento positivo, pari allo 1,4%, rispetto all’analogo periodo del 2005, ancora più incoraggiante se confrontato con lo 0,7% registrato nello scorso trimestre. La crescita della produzione provinciale è in linea con quella nazionale (+1,3%) e decisamente superiore a quella delle regioni del Centro (-0,2%).

IL FATTURATO NEL 3° TRIMESTRE 2006
Positivo l’andamento del fatturato delle imprese manifatturiere perugine, che registra una crescita dello 1,8%, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente; l’aumento si era attestato allo 0,7% nel trimestre precedente. La variazione provinciale risulta più accentuata di quella nazionale (1,5%) e decisamente superiore a valore del Centro (0%).
In tutti i settori del Manifatturiero della provincia , le migliori performance sono state ottenute dalle imprese di maggiori dimensioni, che sono state pronte ad approfittare dei primi segnali di ripresa economica. Positivo anche l’andamento delle imprese da 10 a 49 dipendenti; l’inversione di tendenza, invece, non sembra ancora coinvolgere le imprese di dimensioni più piccole, con meno di 10 dipendenti.
A livello settoriale si segnala il buon andamento delle industrie delle macchine elettriche ed elettroniche che registrano un incremento del 4,7% nella produzione, nel fatturato e negli ordinativi. Buoni anche i risultati conseguiti dalle industrie meccaniche e dei mezzi di trasporto che registrano incrementi del 3,8% nella produzione, del 2,7% nel fatturato e del 5,4% per gli ordinativi.
Qualche segnale di sofferenza è segnalato dal settore petrolchimico, farmaceutico, della gomma e della plastica.

L’artigianato, per la prima volta, registra una lieve crescita del fatturato e degli ordinativi rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso, mentre la produzione, pur non registrando variazioni positive, comunque non segnala flessioni e rimane stazionaria su base annuale. Il III trimestre 2006 per l’artigianato perugino si chiude, quindi, con qualche segnale incoraggiante, che fa sperare in un prossimo irrobustimento della ripresa, come dimostrano le previsioni di fine anno, improntate all’ottimismo.

Il tasso di utilizzo degli impianti delle imprese perugine nel III trimestre 2006 è pari al 74,9%, di poco inferiore alla media nazionale. Diminuisce la consistenza del portafogli ordini, che, alla fine del trimestre, assicura tre mesi di produzione, in linea con il dato nazionale.

LE PREVISIONI PER IL IV° TRIMESTRE 2006
Le previsioni delle imprese manifatturiere perugine per il IV trimestre 2006, grazie ai risultati positivi registrati, risultano incoraggianti e caratterizzate da fiducia per il prossimo futuro.
Il saldo tra attese d’incremento e di diminuzione della produzione, a livello provinciale, aumenta rispetto allo scorso trimestre, attestandosi a +25. Per il fatturato il saldo è pari a +34, gli ordinativi interni fanno registrare a livello provinciale un saldo di +14, per quelli esteri il saldo provinciale è pari a +21, tutti i saldi provinciali risultano in linea con quelli registrati a livello nazionale, fatta eccezione per gli ordinativi interni che a livello nazionale evidenziano un saldo pari a +26, a fronte di un +14 provinciale.

 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.8/5 (49 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia