Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Falsi bollettini ingannevoli

08-07-2016

Falsi bollettini ingannevoli

 

La Camera di Commercio di Perugia lancia l’allarme: attenzione ai falsi bollettini inviati alle imprese, con cui società commerciali chiedono, senza alcun titolo, il pagamento del Diritto annuale o dell’iscrizione al Registro Imprese. 

Sono una truffa, pertanto si invitano le imprese a non aderire alla richiesta.

 

Le indicazioni della Camera di Commercio di Perugia.

 

La Camera di Commercio di Perugia,  informa tutti gli utenti che   periodicamente, spesso in occasione dell'iscrizione al Registro delle Imprese o nel periodo di versamento del Diritto Annuale, vengono spediti alle imprese bollettini di pagamento ingannevoli, che riportanodiciture che possono far credere di essere inviati dalla Camera di Commercio e con frasi che richiamano l'obbligo di pagare quanto richiesto in quanto imprese iscritte alla Camera di Commercio.

Alcuni Esempi di diciture:
  • proposta di inclusione nell'elenco delle ditte....
  • iscrizione al portale....riservato alle ditte iscritte a Camera di Commercio, Industria, Agricoltura ed Artigianato (Cciaa).

 “Si tratta di iniziative commerciali private - precisa il Segretario Generale della Camera di Commercio di Perugia Mario Pera -  del tutto estranee all’attività istituzionale della Camera di

  

Commercio di Perugia e che non rientrano affatto tra gli obiettivi dell’Ente. I versamenti di denaro richiesti non assolvono al pagamento del Diritto annuale dovuto alle Camere di Commercio ne a quello per l’iscrizione al Registro Imprese.  L’inganno consiste nel richiedere l’adesione ad una proposta commerciale, finalizzata all'inclusione del nominativo dell'impresa in siti internet o cataloghi”.

 

La Camera di Commercio di Perugia ricorda che il Diritto annuale, tributo che le imprese iscritte al Registro delle Imprese pagano annualmente, viene versato esclusivamente tramite il modello per il pagamento delle imposte sui redditi F24 e non tramite bonifico bancario o bollettino postale. Il termine per questo pagamento coincide con quello per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi.

 

In caso di dubbi sulla fondatezza della richiesta o per segnalare altri bollettini di questo tipo è possibile scrivere all'indirizzo di posta elettronica urp@pg.camcom.it

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.9/5 (34 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia