Manifestazioni a premio

 

Per manifestazione a premio si intende qualsiasi concorso od operazione rivolta al pubblico consistente nella promessa di premi ed avente lo scopo di promuovere, per fini commerciali, la conoscenza di prodotti, marchi o servizi.


Le manifestazioni a premio possono essere di 2 tipi: 

  • concorsi a premio: manifestazioni pubblicitarie nelle quali il premio viene conferito solo ad alcuni partecipanti anche senza richiedere ad essi la condizione di acquisto o vendita di prodotti o servizi (estrazione a sorte, capacità o abilità dei concorrenti di adempiere per primi determinate condizioni);
  • operazioni a premio: manifestazioni pubblicitarie nelle quali il premio viene conferito a tutti coloro che acquistano o vendono un determinato bene o servizio o un certo quantitativo di prodotti o servizi offrendone la documentazione (bollini, prove di acquisto, punti).

Le manifestazioni a premio sono disciplinate dal DPR 26.10.2001, n. 430, Regolamento concernente la revisione organica della disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio.


I principali punti riguardano:

  • il passaggio da un sistema autorizzatorio a un sistema liberalizzato: non è più necessario richiedere la preventiva autorizzazione (la c.d. “Aut. Min. Conc./Ric.);
  • il trasferimento delle competenze in materia dall’Agenzia delle Entrate – Ministero delle Finanze – al Ministero dello Sviluppo economico al quale sono attribuiti poteri di vigilanza e controllo sulle manifestazioni in oggetto;
  • l’ampliamento della durata delle manifestazioni (1 anno per i concorsi, 5 anni per le operazioni);
  • l’ampliamento delle tipologie dei premi ammessi;
  • la devoluzione alle ONLUS dei premi non richiesti o non assegnati;
  • l’individuazione di un soggetto garante della regolarità della procedura di assegnazione dei premi.

 

Concorsi a premio
L’impresa ha il solo obbligo della comunicazione preventiva inviata con apposito modulo al Ministero delle Attività Produttive, allegando il regolamento del concorso e la documentazione che prova l’avvenuto versamento della cauzione.
Nella fase di individuazione dei vincitori e dell’assegnazione dei premi è necessaria la presenza di un soggetto garante della regolarità della procedura di assegnazione dei premi. Il soggetto garante può essere o un Notaio o un Funzionario della Camera di Commercio responsabile ai sensi del D. Lgs. 112/98 della Tutela del consumatore e della fede pubblica (le tariffe relative al servizio erogato dal Funzionario camerale sono esposte nel paragrafo “Costi del servizio”).
La cauzione va prestata a favore del Ministero delle Attività Produttive nella misura corrispondente al valore dei premi promessi. La cauzione si intende svincolata decorsi 180 giorni dalla trasmissione al Ministero del processo verbale di chiusura redatto dal Notaio o dal Funzionario camerale.

 
Operazioni a premio
Si deve redigere in forma scritta il regolamento che disciplina l’operazione a premio. Il regolamento deve poi essere autocertificato mediante dichiarazione sostitutiva di atto notorio.
Il regolamento, insieme alla documentazione che attesta il versamento della cauzione, deve essere conservato presso la sede dell’impresa.
La cauzione va prestata a favore del Ministero delle Attività Produttive nella misura del 20% del montepremi previsto; è invece esclusa quando il premio è corrisposto unitamente al prodotto o servizio promozionato. La cauzione si intende svincolata dopo dodici mesi dal termine della manifestazione.

  

Costi del servizio
Le tariffe che le imprese promotrici dovranno versare, sul c/c postale n.134064 intestato alla Camera di Commercio ( causale manifestazioni a premio) per ogni accesso del Funzionario responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica, o di un suo delegato, sono le seguenti:

  • € 330,00 + Iva quale corrispettivo base per ogni intervento compiuto dalle ore 7,45 alle ore 13,45 dal lunedì al venerdì;
  • maggiorazione del 30% (per un totale di € 429,00 + Iva) per ogni intervento compiuto oltre le ore 13,45 e fino alle ore 20,30 dal lunedì al venerdì;
  • ulteriore maggiorazione del 20% ( per un totale di € 514,20 + Iva) per ogni intervento compiuto oltre le ore 20,30 dal lunedì al venerdì;
  • ulteriore maggiorazione del 50% ( per un totale di € 772,20 + Iva) per ogni intervento compiuto nelle giornate di sabato – domenica e festivi;
  • € 80,00 + Iva per gli interventi effettuati presso gli Uffici della Camera di Commercio alla stesura del verbale di chiusura dopo aver assicurato almeno un verbale di assegnazione presso l’impresa promotrice.


La modulistica e ulteriori informazioni sulle manifestazioni a premio sono disponibili sul sito web del Ministero dello Sviluppo economico www.minindustria.it

Il Ministero delle Attività produttive ha anche attivato il numero verde 800300103, che risponde tutti i giorni dalle 10,00 alle 14,00, e l’indirizzo di posta elettronica : m.premioinfo@minindustria.it


 

Voci collegateconcorsi a premio

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.3/5 (102 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia