Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 05-02-2009 La Camera di Commercio di Perugia ha presentato al Centro Servizi Camerali "Galeazzo Alessi" il libro "La via della Ceramica in Umbria Argilla Colore Fuoco"

05-02-2009

La Camera di Commercio di Perugia ha presentato al Centro Servizi Camerali "Galeazzo Alessi" il libro "La via della Ceramica in Umbria Argilla Colore Fuoco"

 

La Camera di Commercio di Perugia ha presentato al Centro Servizi Camerali “Galeazzo Alessi” il libro “La via della Ceramica in Umbria Argilla Colore Fuoco
L’opera è stata curata da Antonio Carlo Ponti per le edizioni Effe Fabrizio Fabbri Editore.
Con il libro presentato il film realizzato dalla Danae Film Production per la regia di Marcello Traversini.
Alviero Moretti, presidente della Camera di Commercio di Perugia: ”Con questa opera abbiamo cercato di ricostruire la storia e l’evoluzione dell’arte della ceramica nei tre centri tradizionali della produzione ceramica umbra: Deruta, Gualdo Tadino e Gubbio. Un libro che per la prima volta raccoglie tutta la storia e l’evoluzione del settore ceramico dell’Umbria, offrendo una comune base di conoscenza per gli operatori e tutti gli appassionati”.
Hanno parlato de “La via della Ceramica in Umbria – Argilla Colore Fuoco”
il curatore Antonio Carlo Ponti e Gian Carlo Bojani, storico dell’arte.
Per le città della ceramica Deruta, Gualdo Tadino e Gubbio sono intervenuti i sindaci Alvaro Verbena, Angelo Scassellati e l’assessore Graziano Capannelli.
Presenti i sindaci di Città di Castello Fernanda Cecchini, Umbertide Giampiero Giulietti, Torgiano Primo Lolli, il vice sindaco di Perugia Nilo Arcudi, l’assessore al comune di Assisi Franco Brunozzi.
Hanno partecipato presidenti e direttori delle Associazioni di categoria, i componenti della Giunta Camerale, il Segretario Generale della Camera di Commercio Dr. Andrea Sammarco.
Saluto dell’Arcivescovo di Perugia Mons. Giuseppe Chiaretti.

 

Presentata dalla Camera di Commercio di Perugia “La Via della Ceramica in Umbria – Argilla Colore Fuoco” opera – libro e film - che ricostruisce la storia e le caratteristiche dello sviluppo, nei secoli, dell’arte ceramica nella nostra terra, e in particolare nelle città di Deruta, Gualdo Tadino e Gubbio.
Il Presidente della Camera di Commercio Alviero Moretti ha aperto la manifestazione. “Con questa pubblicazione – ha detto - abbiamo voluto creare uno strumento che raccoglie tutta la storia e l’evoluzione del settore ceramico dell’Umbria, offrendo una comune base di conoscenza per tutti gli operatori e gli appassionati”.
Più in generale, l’intero posizionamento culturale e commerciale della ceramica umbra non può prescindere dal collegamento con il territorio e le sue tradizioni; in questa prospettiva si può trovare una soluzione laddove si immaginino strumenti che, piuttosto che sovrapporsi o sostituirsi a posizioni già acquisite, puntino a creare un legame tra eccellenze che sono già percepite dal mercato e che vanno valorizzate in quanto tali.
“La Via della Ceramica in Umbria – Argilla Colore Fuoco” è il primo passo di un progetto della Camera di Commercio di Perugia teso alla valorizzazione della ceramica che, attraverso fasi successive, consenta la realizzazione di strumenti di comunicazione e promozione diversi e integrati.
Il volume e il film ricostruiscono la storia e l’evoluzione dell’arte della ceramica nei tre centri tradizionali della produzione ceramista: Deruta, Gualdo Tadino e Gubbio; strumenti che costituiscono il presupposto culturale di riferimento, sia per gli operatori del settore, che per un vasto pubblico e per le successive azioni di promozione.
“È nata così questa pubblicazione – ha continuato Moretti - che per la prima volta consente al lettore di avere uno strumento che raccoglie tutta la storia e l’evoluzione del settore ceramico dell’Umbria, offrendo una comune base di conoscenza per tutti gli operatori e per tutti gli appassionati, ma anche di fornire gli stimoli per andare a visitare di persona una realtà che comunque vive e si evolve ogni giorno sulla base della creatività e della capacità dei suoi protagonisti attuali”.
Il libro, di 300 pagine tutte illustrate, è stato curato da Antonio Carlo Ponti, su testi di Fedora Boco, Paolo Nardon, Mario Pisani, Antonio Carlo Ponti, Ettore A. Sannipoli, Maurizio Tittarelli Bubboli, edito dalla Effe Fabrizio Fabbri Editore, stampato presso Arti Grafiche di Corrado Petruzzi di Città di Castello e si avvale delle fotografie di Daniele Paparelli, della revisione e dell’editing di Sonia Merli, della traduzione in inglese di Eric Ingeldson. Hanno fornito contributi fotografici Sandro Bellu, Marcello Fedeli, Paolo Ficola, Italo Margaritelli.
Al libro è stata affiancata la produzione di un dvd - realizzato dalla Danae Film Production con regia di Marcello Traversini, testi di Leonello Tosi e consulenza artistica di Antonio Carlo Ponti.
Antonio Carlo Ponti, curatore dell’opera: “Libro e film - ha detto – sono inseriti entro un disegno più ampio che prevede, addirittura fornito di segnaletica e di adeguato merchandising, un percorso attraverso il territorio umbro storicamente vocato alla ceramica, ampia meravigliosa area umbra dove si lavorano, si dipingono, si cuociono, si espongono, si commercializzano gli affascinanti manufatti scaturiti dall’incontro, quasi alchemico, della terra, creta e argilla, con l’acqua che ne plasma le forme e i volumi sotto le dita sapienti del ceramista. Il tutto sotto il patronato dell’aria che ne fa respirare gli atomi, e, infine, del fuoco che ne indurisce i lineamenti fissandoli per l’eternità”.
L’opera è stata illustrata e commentata dallo storico dell’arte Gian Carlo Bojani. “Questa opera che raccoglie e illustra straordinarie esperienze ceramiste di alcune città umbre – ha detto Bojani - ci suggerisce quanto sia strettamente connessa con il territorio e la sua storia, la sua cultura l’arte del ceramista e delle sue creazioni. L’Umbria è una delle regioni in cui questo legame è più evidente e la creazione della Strada della Ceramica può fornircene la rappresentazione più completa”.
L’Arcivescovo di Perugia Mons. Giuseppe Chiaretti ha voluto ricordare nel suo saluto la testimonianza dell’arte popolare della ceramica racchiusa nella chiesa della Madonna dei Bagni , ricoperta nei secoli da centinaia di ex voto in forma di mattonelle di maiolica.

 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.7/5 (47 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia