Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 01-04-2010 Ambasciatori dell'Umbria in Centro e Sud America

01-04-2010

Ambasciatori dell'Umbria in Centro e Sud America

 

 

"Umbria, un luogo dove si respira Storia, Spiritualità e Qualità della vita, unite dal verde del paesaggio e da gioielli medioevali che brillano in qualsiasi stagione". Una definizione, un compendio, uno slogan quasi, che diventa programma, indirizzo di lavoro. Gli ambasciatori umbri nel Centro e Sud America – così li qualifica il programma di promozione realizzato dalla Camera di Commercio di Perugia in collaborazione con Umbria Export, in accordo con tutte le associazioni di categoria - hanno scelto queste parole per presentare la loro mission rivolta alla diffusione e promozione dell’immagine dell’Umbria, della sua storia, della sua cultura e del suo ambiente, del suo modo e della sua capacità di produrre e lavorare, in definitiva del suo stile di vita, nei loro paesi di adozione, il Brasile, l’Argentina, il Messico, i più importanti di un’area del mondo, cui l’Italia e l’Umbria sono unite da un rapporto strettissimo.
“E non poteva esserci una definizione più centrata e pertinente, che dà il senso di questa nostra iniziativa, da cui ci attendiamo il consolidamento delle relazioni tra l’Umbria il Brasile, il Messico e l’Argentina e una crescita dell’interscambio commerciale con mercati di importanza strategica nello scenario delle economie mondiali” – ha detto il presidente della Camera di Commercio di Perugia Ing. Giorgio Mencaroni, salutando gli “ambasciatori” dell’Umbria in Centro e Sud America, al termine della prima visita compiuta nella nostra regione. Il presidente Mencaroni ha manifestato apprezzamento per il lavoro svolto finora ed ha assicurato l’impegno della Camera di Commercio perugina per il prosieguo del programma di lavoro, a cominciare dalla organizzazione della prima missione in terra umbra di operatori economici dei paesi latino americani che si terrà nel prossimo mese di giugno. Elemento di forza su cui punta il progetto camerale è la forte presenza demografica di italiani nei tre stati americani “un vantaggio – ha sottolineato Mencaroni – che altri paesi non hanno e che dobbiamo utilizzare e valorizzare nel migliore dei modi”. La novità è lo strumento individuato per lo sviluppo delle relazioni fra i diversi territori, rappresentato dalla figura degli ”ambasciatori” : italiani residenti nei paesi latinoamericani, o comunque cittadini locali con una buona conoscenza della lingua italiana, impiegati presso agenzie locali, istituzioni o imprese operanti nel settore del commercio internazionale.

 


Gli otto ambasciatori umbri, molti dei quali di origine italiana, svolgono la loro attività in enti, istituzioni, agenzie e imprese brasiliane, argentine e messicane. Hanno partecipato alla visita in Umbria:
per il Brasile, Valeria Ranocchia De Britto e Henrique Congo Neto della Golden Trade Comércio Internacional, per il Messico Karla Lopez Cerdan Rodriguez e Carmen Alicia Ruiz Velasco Tapia della Amec Messico e Camera di Commercio Italiana in Messico, per l’Argentina Fernando Martinez Somieri del Centro Umbro di Buenos Aires, German Esteban Vichich della Fundacion Atlantica, Miguel Angel Milano della Camera di Commercio Italiana di Rosario, Andrea Capozulli di Spello, ma impegnato presso la Camera di Commercio Italiana di Mendoza. All’incontro erano presenti il Presidente della Camera di Commercio di Perugia Ing. Giorgio Mencaroni, il Direttore Generale di Confindustria Perugia Aurelio Forcignanò ed i responsabili dell’attuazione del progetto della Camera di Commercio di Perugia e di Umbria Export.
“L’esserci calati nella realtà della vostra bellissima terra – ha detto Valeria Ranocchia De Britto, brasiliana e ambasciatrice dell’Umbria – ci ha consentito di vedere cose straordinarie che sono certa potranno avere una forte attrattiva sui nostri connazionali”.
“Abbiamo avuto la possibilità di scoprire le tante opportunità offerte dal sistema produttivo umbro ed ora – ha annunciato Valeria Ranocchia De Britto - trasferiremo queste nostre conoscenze agli imprenditori e operatori dei nostri paesi per agevolare l’avvio di proficui rapporti di collaborazione e interscambio”. L’esito della visita è stato molto incoraggiante ed ora – hanno fatto notare i componenti la delegazione – sarà fondamentale dare continuità al progetto, visto che un gran numero di imprenditori hanno dimostrato interesse per il progetto, “che appena possibile – ha assicurato Valeria Ranocchia de Britto – sarà esteso anche al Cile colpito dal devastante terremoto di marzo”.
I settori interessati al progetto sono prioritariamente quelli dell’agroalimentare, del turismo e dell’artigianato artistico, ma anche quelli della meccanica e della componentistica. Economia, ma anche cultura, con il coinvolgimento nel progetto di istituzioni come l’Università per Stranieri al fine di migliorare l’interscambio culturale e formativo tra Umbria e i paesi del Centro Sud America.

 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.8/5 (50 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia