Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 17-03-2005 L'Ercole Olivario promuove l'olio di oliva di qualita' nei paesi europei

17-03-2005

L'Ercole Olivario promuove l'olio di oliva di qualita' nei paesi europei

 

L’Ercole Olivario, la più importante vetrina dell’olio italiano di qualità, è uno degli strumenti di promozione più efficaci di cui possono disporre i nostri produttori di olio di oliva. Quest’anno le iniziative promozionali dell’Ercole sono rivolte ai paesi britannici dove si ricercano nuove opportunità di commercializzazione per quello che è riconosciuto nel mondo come uno degli elementi base della dieta mediterranea. Proprio l’immagine di genuinità e naturalità che distingue l’olio di oliva, può far sì che anche in paesi dalla cultura alimentare diversissima dalla nostra trovi spazio un prodotto qualitativamente eccellente e con caratteristiche organolettiche che non solo soddisfano il palato ma sono anche garanzia di buona salute. Quest’anno l’Ercole Olivario ha organizzato a Terni (H.Garden, inizio h 17.00) un workshop su “Le opportunità di commercializzazione dell’olio di qualità nei paesi britannici. Sarà presente una delegazione di cinque giornalisti inglesi che si occupano di alimentazione chiamati ad essere “testimonial” dell’eccellenza dell’olio italiano. La relazione di apertura del workshop sarà svolta da Rodolfo Cortellini, delegato dell’Istituto Commercio Estero a Londra. In queste ore i giornalisti inglesi stanno visitando alcune aziende olivicole umbre. L’iniziativa adottata in collaborazione con l’I.C.E. parte dalla considerazione che l’olio di oliva italiano è senza dubbio tra i migliori del mondo e quindi anche in paesi con usi alimentari molto differenti da quelli dei paesi mediterranei può incontrare il gradimento di una clientela molto vasta. Senza considerare che il mercato britannico, pur essendo molto selettivo, può riservare la giusta remunerazione ad un prodotto di eccellenza.
Sempre venerdì pomeriggio a Terni (H. Garden h 18.00) Ranieri Filo della Torre presenterà il Quaderno a cura dell’Unaprol e del Cno intitolato “La tracciabilità dell’olio”.
Sabato mattina a Spoleto (Teatro Caio Melisso h 9.30) giornata conclusiva della XIIIesima Edizione dell’Ercole Olivario.
Apertura alle h 9.30 con il convegno nazionale sul tema “Le forme dell’olio. Olio e ulivo nella tradizione culturale italiana”. E’ questo un tema insolito, ma singolare, intorno a cui si confronteranno studiosi ed esperti di grande livello. Coordinerà il dibattito, Stefano Polacchi, capo redattore de Il Gambero Rosso. Parteciperanno: Maurizio De Luca, capo restauratore dei Musei Vaticani (Gli ulivi nei grandi cicli in affresco dei Musei Vaticani), Massimo Onofri, professore di Critica letteraria Università di Sassari (Tracce di olio nella letteratura italiana: Vincenzo Consolo,“Olivo e Olivastro”. Andreina De Tomassi, inviata de “La Repubblica” e docente dell’Università di Urbino (L’olio e il corpo, la magia dell’unguento naturale), Sandro Sanna, artista visivo (L’ulivo, specchio di luce), Beppe Navello, regista e autore teatrale (La scena e la civiltà dell’olio. L’ulivo saraceno nella “Giara “ di Luigi Pirandello), Norberto, artista umbro. Gli interventi saranno scanditi da stacchi musicali a tema, eseguiti da un violoncellista e da un attore – Giancarlo Cortesi - che reciterà brevi brani letterari.
Al termine del convegno (h 12.00) proclamazione finale dei vincitori della XIII esima Edizione dell’Ercole Olivario.
Le redazioni sono invitate a partecipare
 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.6/5 (49 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia