Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > 24-02-2005 400.000,00 euro di finanziamento ai Consorzi e alle Cooperative Fidi dalla CCIAA di Perugia

24-02-2005

400.000,00 euro di finanziamento ai Consorzi e alle Cooperative Fidi dalla CCIAA di Perugia

 

Il sostegno ai Consorzi e alle Cooperative Fidi che esercitano attività di garanzia collettiva dei fidi, rappresenta per la Camera di Commercio di Perugia una delle priorità principali delle proprie linee di intervento finalizzate allo sviluppo del sistema economico territoriale. La Giunta Camerale, nella sua ultima riunione, ha approvato la ripartizione di 400.000,00 € tra i consorzi API FIDI, ARTIGIANFIDI, CO.FI.CO., CO.RE.FI., CO.SE.FI.R., CONFIDI, FIDIMPRESA, FIN.TER.
“Il sostegno ai Consorzi e alle Cooperative Fidi è una delle nostre priorità - ha commentato il presidente della Camera di Commercio di Perugia Alviero Moretti – che ci consente, attraverso l’attività dei Consorzi Fidi, di intervenire a sostegno delle imprese il cui accesso al credito continua ad essere uno dei problemi più pressanti e di difficile soluzione”.
Le risorse della Camera di Commercio di Perugia destinate ai fondi rischi, consentirà di incrementare le possibilità di intervento dei consorzi e migliorare così l’accesso al credito da parte delle imprese operanti in provincia di Perugia.
Il ruolo svolto dai Consorzi è particolarmente importante in un contesto come il nostro in cui il tessuto industriale è composto essenzialmente da piccole e medie imprese con una struttura finanziaria, in genere, caratterizzata da forte indebitamento ed esiguità di capitale proprio e nel quale il settore bancario adotta una politica degli affidamenti basata principalmente sull’esistenza e sulla misura delle garanzie che le imprese sono in grado di offrire.
Grazie alla garanzia prestata dai Consorzi Fidi, le imprese ottengono più agevolmente i finanziamenti dalle banche ed a tassi d’interesse più convenienti rispetto a quelli avrebbero se li negoziassero direttamente.
“Il ruolo dei Consorzi Fidi – ha ricordato il Presidente Moretti - tenderà ad essere ancora più strategico nel prossimo futuro in vista dell’entrata in vigore dell’Accordo Internazionale “Basilea 2, che prevede una revisione dei requisiti patrimoniali delle banche e che influenzerà in maniera notevole i rapporti tra banca e impresa. E’ auspicabile quindi che i nostri Consorzi sappiano affrontare questo tema così da trasformare il cambiamento introdotto da Basilea due in opportunità per le nostre imprese”.

 


 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.6/5 (44 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia