Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Movimprese, la demografia delle imprese italiane. Nati/mortalità in provincia di Perugia nel 2018

28-01-2019

Movimprese, la demografia delle imprese italiane. Nati/mortalità in provincia di Perugia nel 2018

 

La Camera di Commercio di Perugia ha presentato i risultati dell’indagine Movimprese, la demografia delle Imprese italiane – Nati/Mortalità – ANNO 2018 per la Provincia di Perugia.

  

Il Sistema delle Imprese segna il passo, riesce a mantenere le posizioni, ma non ha la forza necessaria per avviare una nuova fase espansiva.  

 

In termini di consistenza numerica del sistema imprenditoriale, il 2018  allunga la striscia delle annate “stabili”: al 31 dicembre lo stock di imprese resta sotto la soglia psicologica delle 73.000 unità, che, peraltro,  non raggiunge per  appena 324 imprese, rispetto al 2017.

 

Le imprese della provincia di Perugia di tutti i settori, forme giuridiche e dimensioni sono 72.641.

 

Nel 2018 sono nate meno imprese di quante non ne siano cessate: 3.486 contro 3.569. Il Saldo è negativo per 83 unità.

 

 In provincia frena la voglia di fare impresa: nel 2018 le nuove iscrizioni scendono a quota 3.486 imprese, con una flessione secca dell’11,2% sul 2017: 438 imprese mancano all’appello.

 

E’ il peggior risultato degli ultimi 5 anni.

 

Una condizione resa ancor più critica dall’aumento del numero delle Cessazioni, che nello stesso 2018 sono salite a 3.569 unità, + 2,2% rispetto a un anno prima.

 

Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia: “Il sistema delle nostre imprese da un quinquennio mantiene le posizioni, in una stabilità, da cui però non riesce a trovare l’energia capace di riaprire una nuova espansione.  Nel 2018 un dato su tutti emerge in maniera preoccupante: la contrazione netta (-11,2%) delle nuove iscrizioni, scese al peggior risultato degli ultimi cinque anni. Mancano in un anno  438 imprese. Una criticità aggravata, per di più, dal coincidente aumento delle imprese che  hanno chiuso i battenti, uscendo dal mercato, salite nel 2018 a 3.569 unità, pari a un + 2,2%”.   

 

Presentati dal Presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni i risultati dell’indagine Movimprese 2018 sulla natalità/mortalità delle imprese della provincia di Perugia.

 

Il 2018 si è chiuso con una conferma: il Sistema delle Imprese della provincia di Perugia da un quinquennio riesce a tenere le posizioni, ma segna il passo.

Al 31 dicembre 2018 lo stock complessivo delle imprese di ogni settore, dimensione e forma giuridica si attesta a 72.641 unità, sotto la soglia psicologica delle 73.000 unità, che tuttavia non raggiunge per appena 324 unità, - 0,4% sul 2017.

Per la dinamica nati/mortalità delle imprese, il 2018 è stato un anno a tinte grigie. In calo la creazione di nuove imprese scese a quota 3.486 imprese, con una flessione secca dell’11,2%: sul 2017 mancano all’appello 438 imprese.

E’ il peggior risultato degli ultimi 5 anni.

 

Una condizione resa ancor più critica dall’aumento del numero delle Cessazioni, che nello stesso 2018 sono salite a 3.569 unità, + 2,2% in un anno.  

 

Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia: “Il sistema delle nostre imprese da un quinquennio mantiene le posizioni, in una stabilità, da cui però non riesce a trarre l’energia necessaria a riaprire una nuova fase espansiva. Nel 2018 un dato su tutti è emerso in maniera preoccupante: la vistosa contrazione (-11,2%) delle nuove iscrizioni, scese al peggior risultato degli ultimi cinque anni. Mancano in un anno 438 imprese. Una criticità aggravata dal coincidente aumento delle imprese che di contro sono uscite dal mercato, salite nel 2018 a 3.569 unità, pari a un + 2,2%”.

 

Dai dati di Movimprese 2018 emerge la conferma che all’interno del sistema imprenditoriale della provincia di Perugia è in atto una progressiva ristrutturazione: aumentano le Società di Capitali, flettono nettamente le Società di Persone, resistono le Ditte Individuali, che comunque continuano a rappresentare oltre la metà dell’intero sistema. 

Delle 72.641 imprese iscritto alla Camera di Commercio di Perugia il 51,4% è rappresentato da Ditte Individuali, il 23,8% da Società di Capitali, il 21,9% da Società di Persone e il 2,7% da altre Forme societarie.

Qual è stato nel 2018 l’andamento dei vari settori produttivi, in termini di nati/mortalità delle imprese?

Diminuiscono ancora le imprese del Commercio (-2,2%), delle Costruzioni (-2%) e del Manifatturiero (-1,7%). Più limitata la flessione dell’Agricoltura, (- 0,8%).

Performance positive per i settori Sanità e assistenza sociale + 6,2%, Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, + 3,8%, Attività Immobiliari +2,7%, Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata, + 3,8%,  Attività professionali, scientifiche e tecniche, + 1,7%.

 

Scarica il comunicato completo di tabelle

 

Voci collegatemovimprese, nati-mortalita' imprese

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.8/5 (22 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia