Home > Comunicazione e Informazione > Brevi dal territorio > L'importanza di essere competitivi. Da uno studio AUR, Agenzia Umbria Ricerche

L'importanza di essere competitivi. Da uno studio AUR, Agenzia Umbria Ricerche

 

Non bisognerebbe confrontarsi con gli altri, dicono gli psicologi, perché uccide l’autostima. Soprattutto quando si sa di essere debolucci e di avere a che fare con concorrenti molto forti. Ma può fornirci indicazioni preziose su dove e come migliorare.

La recente graduatoria delle regioni stilata dalla Commissione europea che ha aggiornato per il 2019 (la quarta volta dal 2010) il suo Indice di Competitività Regionale consegna uno scenario non proprio brillante per l’Umbria. La regione si piazza difatti al 184° posto, tra le 268 regioni europee, con 43 punti, uno score appena superiore al mediocre risultato nazionale: tutte le regioni italiane si posizionano al di sotto della media europea, tra la Lombardia, prima della pattuglia con 57 punti ma 145esima in Europa e la Calabria, ultima con soli 18 punti e 244esima nella classifica. E il lieve guadagno in punteggio dell’Umbria rispetto al 2016 non basta ad evitarle un ulteriore slittamento nella graduatoria.

 

Vai al sito www.aur-umbria.it

 

 

 

Voci collegateregione

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.6/5 (22 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia