Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Movimprese - I Trimestre 2020

17-04-2020

Movimprese - I Trimestre 2020

 

411 imprese in meno in provincia di Perugia nel primo trimestre 2020. Per un tasso di crescita in rosso: - 0,57%.  

 

Saldi negativi anche su base regionale: nei primi 90 giorni del 2020 l’Umbria ha perso 582 imprese.  – 0,62% il tasso di crescita.

 

Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia: “Non si attenuano le difficoltà dei diversi settori produttivi della provincia di Perugia. Da gennaio a marzo 2020, sono state aperte 1.036  nuove imprese, ma raggiungono le 1.447 unità quelle che hanno cessato l’attività”.

 

Gli effetti del Covid.19 sul sistema delle imprese.

 

“La pandemia colpisce la fiducia degli imprenditori perugini: occorre superare il lockdown, con cautela, senso di responsabilità, in assoluta aderenza a norme di sicurezza stringenti e sotto costante controllo. C’è molto lavoro da fare,  subito. Dobbiamo creare le condizioni per la ripartenza: non si riaprono le aziende schiacciando un bottone”.   

 

411 imprese in meno nei primi tre mesi del 2020 in provincia di Perugia, con un tasso di crescita negativo del – 0,57%. Saldi negativi anche su base regionale: l’Umbria in novanta giorni ha perso 582 imprese, - 0,62% il tasso di crescita.  Il bilancio della nati-mortalità delle imprese della provincia di Perugia tracciato da Movimprese tra gennaio e marzo di quest’anno sconta la situazione di difficoltà, in peggioramento, dello stato dell’economia, anche locale.

L’analisi congiunturale dei dati Movimprese - I Trimestre 2020 su IV Trimestre 2019 -  conferma vistosi arretramenti per quasi tutti i settori produttivi. Il Commercio all’Ingrosso e al Dettagli perde 215 imprese (-1,5%), l’Agricoltura, Silvicoltura e Pesca meno 100 imprese (-0,8%), le Attività Manifatturiere – 72 imprese (-1,2%), le Costruzioni – 74 imprese e il Settore Hotel e Ristorazione – 16 (-0,4%).

Il 2020 parte male anche per l’Artigianato: 283 nuove imprese contro 447 cessate, saldo meno 164 imprese, più del triplo rispetto al saldo sempre negativo del IV trimestre 2019.

 

Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia:

“Non si attenuano le difficoltà dei diversi settori produttivi della provincia di Perugia. Da gennaio a marzo 2020, sono state aperte 1.036 nuove imprese, di contro 1.447 hanno cessato l’attività”.

 
Gli effetti del Covid.19 sul sistema delle imprese.
“La pandemia colpisce la fiducia degli imprenditori perugini: occorre superare il lockdown, con cautela, senso di responsabilità, in assoluta aderenza a norme di sicurezza stringenti e sotto costante controllo. C’è molto lavoro da fare, subito. Dobbiamo creare le condizioni per la ripartenza: non si riaprono le aziende schiacciando un bottone”.  
 

 

 

Voci collegateandamento, movimprese

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.5/5 (17 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia