Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > "Riparti Perugia!" - Dalla Camera di commercio Perugia il Bando Liquidità Interessi 2020

18-05-2020

"Riparti Perugia!" - Dalla Camera di commercio Perugia il Bando Liquidità Interessi 2020

 

“Riparti Perugia!”  , il piano di interventi della Camera di Commercio di Perugia.
 

Operativo il “Bando Liquidità Interessi 2020” da 1 milione di euro da assegnare a fondo perduto.  

 

Micro e piccole e medie imprese (mpmi) della provincia di Perugia dalle ore 09.00 del 22 maggio 2020 e fino al 30 giugno 2020, potranno inoltrare domanda per usufruire dei benefici previsti  dal “Bando Liquidità Interessi 2020”.

 

La dotazione complessiva del Bando è pari a 1 milione di euro e sarà disponibile per la copertura degli interessi dovuti dalle imprese sui finanziamenti  della durata di 6 anni, importo massimo di € 25.000,00,  previsti dal Decreto Liquidità del Governo.

 

Le micro,  piccole e medie impresa della provincia di Perugia potranno ottenere un contributo massimo di euro 1.500,00 a fondo perduto.

 

Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia: “Arriva uno degli interventi di “Riparti Perugia!”,  il piano straordinario della Camera di Commercio di Perugia per fronteggiare lo stato di crisi causata dall’emergenza Covid. Il nostro “Bando Liquidità Interessi 2020”,  intende venire incontro alle priorità indicate  dalle imprese: è una misura snella, facile da interpretare e gestire, concreta nella sua proposta di un contributo immediato e a fondo perduto”.

 

 

Le domande per partecipare al Bando potranno essere inviate dalle ore 09.00 del 22 maggio 2020 e fino al 30 giugno 2020.    

 

All’interno del Piano di intervento “Riparti Perugia!”, lanciato dalla  Camera di Commercio di Perugia per contrastare le difficoltà finanziarie prodotte dalla diffusione dell’epidemia da Covid-19, la Giunta della Camera di Commercio ha approvato e reso operativo il “Bando Liquidità Interessi 2020”.

 

L’intervento è indirizzato alle imprese che abbiano subito pregiudizi al proprio assetto organizzativo ed economico-finanziario a seguito delle restrizioni alla circolazione e all’esercizio delle attività produttive,  adottate per il superamento dell’emergenza COVID -19.

 

Il “Bando Liquidità Interessi 2020” ha una dotazione di 1 milione di euro, da assegnare a fondo perduto e ogni singola micro, piccola e media impresa della provincia di Perugia, che entrerà utilmente in graduatoria potrà ottenere un contributo massimo di 1.500,00 euro,  a fondo perduto.

 

Le somme erogate dal “Bando Liquidità Interessi 2020” sono indirizzate alla copertura degli interessi dovuti dalle imprese su finanziamenti della durata massima di 6 anni con un importo massimo di € 25.000,00, previsti dal Decreto Liquidità del Governo.

 

Le domande per partecipare al Bando potranno essere inviate dalle  ore 9.00 del 22 maggio 2020 e fino al 30 giugno 2020.

 

Quali sono le imprese ammesse al contributo camerale previsto dal Bando Liquidità Interessi 2020? Risponde il Segretario Generale della Camera di Commercio di Perugia Mario Pera. “Innanzitutto devono essere micro, piccole e medie imprese ai sensi del Regolamento UE n° 651/20141 e che rispondano ad alcune specifiche caratteristiche: sede legale o unità locale iscritta al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Perugia; in regola con il pagamento del diritto annuale; non sottoposte a liquidazione e/o a procedure concorsuali quali fallimento, amministrazione controllata, amministrazione straordinaria, concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa, scioglimento volontario, piano di ristrutturazione dei debiti; non siano fornitori servizi a favore della Camera di Commercio di Perugia, nell’esercizio 2020; abbiano legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci in regola con le normative antimafia; siano in regola con le norme in materia previdenziale e contributiva; siano in regola con la disciplina antiriciclaggio e antiterrorismo. E altre condizioni come specificato nel testo del Bando, che può essere rintracciato nella pagina dedicata di questo sito.

 

I contributi, saranno assegnati in base all’entità della perdita di fatturato derivata alle imprese richiedenti dall’insorgenza dell’emergenza sanitaria da COVID-19 e dai conseguenti provvedimenti restrittivi adottati per il contenimento del contagio. “A tale scopo – precisa il Segretario Pera – le imprese richiedenti dichiareranno, in autocertificazione, l’importo del fatturato maturato al 30.04.2019 e di quello maturato al 30.04.2020 in modo da consentire il calcolo della percentuale di perdita”.

Voci collegatebandi, finanziamenti, incentivi

Esprimi il tuo voto:

Rating: 2.3/5 (16 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia