Home > Comunicazione e Informazione > Comunicati stampa > Scali aeroportuali Centro Italia: incontro alla Camera di Commercio di Perugia

11-10-2010

Scali aeroportuali Centro Italia: incontro alla Camera di Commercio di Perugia

 

Aeroporti di Perugia, Ancona, Pescara, Forlì-Cesena: summit a Perugia dei Presidenti delle Camere di Commercio azioniste e dei presidenti e direttori delle Società di Gestione degli scali aeroportuali.

 

Per iniziativa della Camera di Commercio di Perugia, si è tenuto un incontro tra i rappresentanti delle Camere di Commercio azioniste delle società di gestione degli aeroporti di Perugia, Ancona, Pescara e Forlì-Cesena e i presidenti delle stesse società.

 

Erano presenti il presidente della Camera di Commercio di Perugia, ing. Giorgio Mencaroni, con il Segretario Generale Reggente dr. Mario Pera, il presidente della SASE S.p.A., società di gestione dell’Aeroporto di Perugia ing. Mario Fagotti, con il direttore dr. Lino Banella, il presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena dr. Alberto Zambianchi, con la funzionaria d.ssa Alessandra Roberti, il presidente della società di gestione dell’Aeroporto di Forlì-Cesena (SEAF S.p.A.) dr. Franco Rusticani, il presidente della Camera di Commercio di Ancona, dr. Rodolfo Giampieri, con il Segretario Generale, dr. Michele De Vita, il presidente della Camera di Commercio di Pescara, dr. Daniele Becci, il presidente della società di gestione dell’Aeroporto di Pescara (SAGA S.p.A.) con il vice direttore, ing. Marco Bruno.

 

Il confronto è scaturito dai risultati dell’indagine promossa dal presidente della Camera di Commercio di Perugia, ing. Giorgio Mencaroni, per conto dell’Associazione Interregionale delle Camere di Commercio del Centro-Italia e realizzata da Uniontrasporti, che ha avuto ad oggetto le realtà dei nodi aeroportuali e delle strutture fieristiche dell’Italia Centrale. Scopo della riunione alla Camera di Commercio di Perugia, l’individuazione e l’esame di alcune problematiche comuni agli scali aeroportuali di limitate dimensioni con l’obiettivo di raggiungere intese destinate a migliorare i livelli di servizio erogati dai singoli aeroporti.

 

L’indagine di Uniontrasporti ha fatto emergere alcuni interessanti spunti di riflessione in particolare su possibili progetti di miglioramento dei servizi erogati dalla singole società negli aeroporti di Perugia, Ancona, Pescara e Forlì-Cesena, al fine di incrementare la funzionalità degli scali e di conseguenza il flusso dei passeggeri in arrivo e partenza.

 

Nel concreto, dall’incontro è emersa una comune volontà di Società di Gestione e Camere di Commercio azioniste, di concentrare la propria azione verso obiettivi ritenuti prioritari ai fini della crescita degli scali interessati:

  • razionalizzazione delle tratte di collegamento aereo tra gli aeroporti di Perugia, Ancona, Pescara e Forlì-Cesena e la conseguente facilitazione del raggiungimento di alcune destinazioni comuni quali Londra, la Germania e alcuni scali di paesi dell’ex Est Europeo
  • eliminazione di sovrapposizioni antieconomiche tramite l’accordo sulle destinazioni dei voli e l’attivazione di rotte non ancora coperte, anche tramite collegamenti stradali con servizio bus-navetta da e verso gli aeroporti partner dell’accordo
  • attivazione di centrali di acquisto di beni e servizi necessari all’operatività dei singoli nodi aeroportuali al fine di acquisire migliori condizioni economico - contrattuali
  • puntualizzazione di strategie comuni nelle trattative con le compagnie aeree che conducano a una razionalizzazione dei voli su destinazioni comuni
  • realizzazione di pacchetti turistici integrati tra regioni e province limitrofe che promuovano la valorizzazione del territorio e delle sue potenzialità strategiche, le bellezze naturali e artistiche, con l’obiettivo di destagionalizzare le presenze turistiche
  • utilizzo di nodi aeroportuali anche diversi per arrivi e partenze comprese all’interno di pacchetti turistici integrati

 

L’incontro si è chiuso con l’auspicio espresso dal Presidente della Camera di Commercio di Perugia Ing. Giorgio Mencaroni che “alle odierne intese si uniscano società di gestione di altri scali aeroportuali di dimensioni analoghe o simili anch’essi operativi nell’Italia centrale”.


La riunione successiva, su proposta del suo presidente dr. Alberto Zambianchi, si terrà presso la Camera di Commercio di Forlì-Cesena.


 

Esprimi il tuo voto:

Rating: 1.7/5 (46 voti)

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

 
verificaPAImpresa e giustiziauploaded/Immagini/Primo piano 2018/banner_fatturazione_elettronica_privati.pngregistro impresecontratti di reteStartupe PMI innovativeAeroporto Internazionale Umbria Umbria Touringdiritto annualeUnica Umbriaimpresa italia